Calcio Casteddu
Sito appartenente al Network

Di Francesco: dal “calcio fine” al “non andare per il sottile”

L’allenatore rossoblù Eusebio Di Francesco, nella conferenza di ieri alla vigilia di Lazio-Cagliari, ha sottolineato un concetto importante: ora conta solo l’estrema concretezza

FINE/SOTTILE. Ieri, Eusebio Di Francesco si è sottoposto come sempre alle domande dei cronisti alla vigilia delle gare. Oggi il suo Cagliari sfiderà la Lazio all’Olimpico, gara molto delicata per mille motivi. Durante la conferenza stampa, il Mister ha espresso un concetto chiaro, inequivocabile: “Certi aspetti che io definisco fini mi piacciono tanto, ma ora siamo costretti a metterli da parte“. Non c’è più tempo: è necessario passare in fretta dal calcio “fine” (accantonando ogni velleità tecnica progettuale, per ora) al “non andare per il sottile”. La classifica piange.

CARATTERISTICHE. In parole povere, per il Cagliari è scaduto il tempo per qualsiasi altro aspetto diverso dalle cose concrete. In un modo o nell’altro, non importa se sporco o poco elegante, bisogna fare punti. E allora non ci si deve vergognare nel ricorrere a qualsiasi arma lecita per arrivare allo scopo: intimidire gli avversari con grinta, cattiveria, voglia, fatica spinta fino all’ultima goccia di sudore. Personalità, che significa anche cercare la giocata, lo spunto, senza paura. A volte le giornate possono svoltare in un attimo, grazie a un gesto. Il Cagliari è nelle proprie mani.

Subscribe
Notificami
guest

14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

La Lega Calcio ha modificato l'orario di start della partita valevole per la 19°giornata di...
Il centrocampista, convocato anche da Spalletti si racconta a SportWeek in avvicinamento al match della...

Stavolta non basta un super-gol di Albert Gudmundsson al Grifone. All’Unipol Domus, Cagliari-Genoa finisce 2-1....

Calcio Casteddu