Resta in contatto

News

Di Francesco: “Segnali positivi da Godin, vorrei più possesso palla”

Il tecnico rossoblù parla alla vigilia della sfida contro il Crotone alla Sardegna Arena valida per la quinta giornata di campionato

Vincere per convincere. Il Cagliari si prepara a una sfida durissima contro la squadra che ha messo in difficoltà i campioni d’Italia della Juventus. Il tecnico Eusebio Di Francesco è in cerca di conferme da parte dei suoi giocatori e i sardi vogliono dare un seguito al successo contro il Torino della scorsa settimana.

Queste le parole del mister:

EMERGENZA COVID. “Siamo preoccupati come tutti quanti. Bisogna essere un pizzico fortunati e soprattutto attenti a quello che si fa fuori. Sicuramente condiziona anche la preparazione alle partite, ma c’è un’attenzione altissima. Dobbiamo seguire le indicazioni degli esperti”.

GODIN. “Oggi si è allenato con continuità. Domani decideremo insieme il suo impiego, anche se il ragazzo ha dato risposte positive”.

IL CROTONE. “Conosco Junior Messias, buon giocatore, mi ricorda Defrel quando arrivò al Sassuolo. Hanno un ottimo allenatore e sono coraggiosi. Questo può portarli ad avere duelli uno contro uno che noi dovremo sfruttare. Hanno messo in difficoltà la Juventus”.

PISACANE. “Si sta allenando bene. In questo momento lo ritengo un centrale e non un terzino. Potrebbe essere un’opzione per quando capiterà di usare la difesa a tre. Mi piace il suo modo di aiutare i compagni”.

LA SQUADRA. “Dobbiamo migliorare in equilibrio e mentalità. Le grandi prestazioni nascono da un’ottima fase difensiva, dobbiamo migliorare in questo e abbiamo lavorato tanto per farlo”.

I MEDIANI. “Sono fondamentali per dare equilibrio a questa squadra. Stanno crescendo Marin e Rog, stanno migliorando l’intesa, ma possono fare molto di più. L’autostima e i risultati aiutano, nel nostro mondo devi vedere i risultati e questi passano attraverso il lavoro”.

ZEMANIANO. “Prima me lo contestavano, ora è diventato più di moda. A me non piace prendere così tanti gol, quando sono arrivato in Europa col Sassuolo siamo stati una delle migliori squadre a livello difensivo. Noi allenatori abbiamo la cattiva abitudine di dare le colpe ad altri per i gol presi, invece vanno analizzati in maniera obiettiva. Dobbiamo essere più bravi ad approcciare la gara, alzare il livello di attenzione nei primi minuti del primo e del secondo tempo”.

FORMAZIONE. “Voglio dare continuità alla squadra”.

POSSESSO PALLA. “Noi tra gli ultimi per possesso palla? Abbiamo affrontato squadre particolari, a me non piace lasciare il possesso agli altri. Abbiamo giocatori più capaci ad andare negli spazi che non a gestire palla, ma vorrei che la percentuale di possesso si alzasse”.

ALLARGAMENTO DELLE ROSE. “Non ne so niente, ma nel caso valuteremo. Forse a livello di mediani dobbiamo valutare, ma sono contento del gruppo che ho”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News