Resta in contatto

Approfondimenti

Le squadre sarde messe al muro dal Coronavirus: c’è chi spera in una ripresa, chi si è già arresa

Mentre il Cagliari potrebbe portare a termine il suo campionato di Serie A, e l’Olbia in C regna l’incertezza ad iniziare dalla Dinamo nel basket

C’è chi spera in una ripresa del proprio campionato, chi invece si è già arresa. Sono differenti i pensieri tra le varie società sarde. Il carrozzone che il calcio muove a livello professionistico, non vede l’ora di ripartire. La Lega Serie A, dove milita il Cagliari attualmente dodicesimo dopo essere stato a lungo sesto, e quello della Serie C, nel girone A c’è un’Olbia tornata prepotentemente in corsa salvezza grazie ad un tris di vittorie dopo oltre 22 gare con sconfitte e alcuni pareggi, premono per portare a termine la stagione dovesse anche essere ad agosto. Più difficile invece la situazione nel mondo dilettantistico. Torres, Sassari Latte Dolce, Muravera, Lanusei, Arzachena e Budoni, potrebbero aver chiuso la stagione con largo anticipo. Qui, visto l’alto numero di squadre, bisognerà capire cosa decide il presidente Cosimo Sibilia in fatto di promozioni in Serie C e retrocessioni in Eccellenza, con ovviamente in caso di stop vari ricorsi delle squadre eventualmente danneggiate dalla decisione, che farebbero valere il fatto di una retrocessione non giusta, per mancanza ancora di partite. Discorso che poi va fatto per i vari tornei di Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria, non solo da parte dei club sardi, ma di quelli di tutta la Penisola. Lo stop ha fermato anche il bel sogno del Cagliari Primavera, eccellente secondo dietro la capolista Atalanta.

IL BASKET E GLI ALTRI SPORT FERMI. La Dinamo Banco di Sardegna Sassari non gioca dal 7 marzo, quando si impose 92-88 al PalaEur sulla Virtus Roma. Il team allenato da Giammarco Pozzecco è attualmente secondo nella stagione regolare alle spalle della Virtus Bologna, nettamente battuta all’andata al PalaSerradimigni da Pierre e soci. Nel basket in carrozzina secondo posto nel massimo campionato anche per il Gsd Porto Torres, mentre la DinamoLab Sassari è ampiamente in grado di salvarsi alla grande. Nella C maschile in vetta c’è la Ferrini Quartu, che sta facendo un campionato a parte, mentre nella A2 femminile la migliore delle tre isolane in classifica è il Cus Cagliari di Xaxa, settimo con 22 punti a 12 lunghezze dalla capolista Campobasso. Due lunghezze sotto le universitarie il San salvatore Selargius di Restivo a quota 20, dieci in più di una Virtus Cagliari allenata da Ines Ferrazoli, dodicesima e terz’ultima, staccata di 10 punti dalle selargine.

Nella Serie A2 femminile della pallavolo, Hermea Olbia impegnata nella poule promozione, traguardo storico per il sodalizio del presidente Gianni Sarti dopo sei difficili campionati giocati, mentre nella B femminile l’unica nostra rappresentante, la Capo d’Orso Palau, è penultima con 12 punti a 5 dalla salvezza, dopo con 14 gare giocate su un totale di 24. Nel torneo della B2 donne tre le sarde impegnate: la PGS San Paolo Cagliari terza con 31 punti e in piena corsa per la promozione, in una classifica guidata da 37 dal Cisterna Latina, la Pallavolo Olbia settima con 17, e l’Ariete Oristano decima e al momento salva, con 12. Nella B maschile Sarroch secondo alle spalle del Civita Viterbo, a 4 punti di differenza (34 contro 31), Cus Cagliari quinto con 28, il Garibaldi La Maddalena nono con 29 e la Silvio Pellico Sassari, cenerentola del campionato con appena un punto.

Potrebbe già essere conclusa la stagione dell’hockey prato, che vedono al comando le due formazioni dell’Amsicora Cagliari maschile (a punteggio pieno) e femminile, primato questo condiviso con il San Saba Roma, ma con due gare in meno. Nella A1 maschile militano anche Ferrini Cagliari e la Juvenilia Uras. Due le squadre che disputano la A1 di pallamano: Raimond Sassari quarta nel torneo maschile, Hac  Nuoro ultima nel campionato femminile, ancora a zero punti. Nel tennistavolo ancora due giornate da giocare nella stagione regolare. Nella A1 femminile Norbello terzo, in piena corsa per i play-off e il Quattro Mori Cagliari. Infine nella Serie A di bocce c’è invece il Cb Cagliari, costretto allo stop, come football americano, dove Crusaders Cagliari e Sirbons si sono recentemente affrontate in uno storico derby.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
ciochige
ciochige
2 mesi fa

https://www.google.com/search?q=BqjwKWlKamu9lvco9ivkCX3Bz – Soccial network per addulti che riunisce le persone che voggliono fare sesso occasioonale
uugtua ykjxhq fxnbtglb

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grande Pepe..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti