Resta in contatto

News

Primavera 1, il Cagliari vuole insistere: anche il Torino va matato

Dall’alto del suo secondo posto la squadra di Canzi attende domani alle 11 nel suo Centro Sportivo di Assemini un’avversaria in lotta per risalire la china

“Il sogno”, come lo definisce Max Canzi continua. Domani alle 11 al Centro Sportivo di Assemini (dopo l’1-1 casalingo con la Juventus alla Sardegna Arena di due settimane fa, il Cagliari attende il Torino, nella gara valida per la quinta giornata di ritorno del massimo campionato del Settore Giovanile: la Primavera 1. Reduci dal successo in casa del Sassuolo, i rossoblù (con Ladinetti, Porru e Carboni che hanno lasciato in prima squadra con Maran per far ritorno in Sardegna) attendono la visita di una squadra che non va sottovalutata in alcun modo nonostante il difficile torneo in corso.  All’andata Lombardi e compagni si imposero 3-1 e domani i tre punti vogliono di nuovo essere portati a casa. Tra i motivi di interesse la sfida degli ex. Micheletti, arrivato nell’ultimo giorno del mercato, che Canzi sta inserendo gradatamente e Cancellieri che invece è passato in granata.

LE ALTRE PARTITE. Ovviamente non si gioca solo Cagliari-Torino, in onda in diretta alle 11 su Sportitalia. La ventesima giornata, senza anticipi a oggi, prevede per domani alle 13 Inter-Genoa, scontro per un posto importante per i play-off, mentre alle 14,30 si disputano Empoli-Sassuolo e Sampdoria-Bologna. Domenica tre partite: Juventus-Pescara alle 10, Atalanta-Lazio alle 12 e Chievo Verona-Fiorentina alle 14,30. Il posticipo di lunedì alle 14 tra Roma e Napoli, chiude il programma.

LE PAROLE DI CANZI. “La vittoria di Sassuolo ha confermato, prima di tutto a noi stessi, la solidità di questo gruppo, la sua capacità di soffrire per poi cogliere le opportunità che si costruisce – analizza l’allenatore rossoblù, nelle parole riportate dal sito ufficiale – Il Torino non ha bisogno di presentazioni, blasone e organico parlano da soli ed è banale sottolineare come abbia raccolto meno di quanto tutti ci aspettavamo. All’andata fu un match durissimo, anche in quel caso fummo bravi a superare le fasi di difficoltà dovute alla loro spinta e a colpire al momento giusto con le nostre qualità. Stiamo per entrare nella fase cruciale della stagione, a noi il merito di essere arrivati sino a questo punto, ci sono ancora molte pagine da scrivere e la chiave sarà non sentirsi appagati, non guardare troppo in avanti. Dobbiamo continuare a lavorare basandoci sul singolo allenamento, sul giusto atteggiamento quotidiano, stiamo bene a livello fisico e mentale e dobbiamo focalizzarci su un match molto complicato come quello di domani”.

I CONVOCATI
Portieri: Atzeni, Ciocci, Piga
Difensori: Acella, Aly, Boccia, Carboni, Cusumano, Iovu, Michelotti, Porru, Zinfollino
Centrocampisti: Conti, Cossu, Dore, Kanyamuna, Ladinetti, Lombardi
Attaccanti: Contini, Desogus, Gagliano, Marigosu, Mas

CAGLIARI: IL PROGRAMMA DELLE VARIE UNDER. Impegno casalingo anche per la 17 di Martino Melis, al cospetto di una squadra molto forte come l’Atalanta. Si gioca domenica alle 15 nel Centro sportivo rossoblù. Ripartono i campionati Under 16 e Under 15, le formazioni di Maurizio Idda e Daniele Zini faranno visita al Chievo Verona. Entrambe le sfide si giocheranno alle 15.30, l’Under 16 a San Zeno di Mozzecane cerca una vittoria che manca da quattro partite,

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 mesi fa

No, proprio fatto ammattire 😉😉😉

MisterRB
MisterRB
3 mesi fa

Saputello, in italiano si può dire mattato per “ucciso”. Nel titolo non parla di Toro ma di Torino, quindi mattato é utilizzabile. Se sei troppo pigro per aprire il vocabolario, basta solo anche Google translator. E comunque invece di commentare che la primavera sta facendo un super campionato, cerca bruscolini linguistici, complimenti.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grande Pepe..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News