Resta in contatto

Approfondimenti

Coppa Italia, il rigore in Milan-Juventus e quel paragone con Cerri

Sportmediaset analizza differenze e affinità dell’episodio fischiato ieri da Valeri con quello che Rizzoli definì “un errore” dopo Cagliari-Brescia

INTERPRETAZIONE. Due episodi molto simili e due scelte arbitrali che potremmo definire coerenti. Cerri e Calabria, due falli di mano al centro della discussione nel post Milan-Juventus. Fu il designatore arbitrale Nicola Rizzoli a dire, dopo Cagliari-Brescia, che per quel tipo di dinamica “concedere il calcio di rigore è un errore”E proprio da qui è partita la richiesta di chiarimento da parte del tecnico milanista Pioli, che ieri nel dopo gara ha commentato l’episodio facendo riferimento proprio alle parole del designatore sul caso dell’attaccante (ora ex) rossoblù.

LA DINAMICA. Rizzoli parlò di “nessuna attitudine né volontà di ostacolare la giocata di un avversario” e spiegò che il giocatore “non sa cosa può succedere alle sue spalle. Il braccio largo è consono al movimento del salto, che è un tentativo di giocare il pallone, e in fase di caduta il giocatore sta riavvicinando il braccio al corpo”. Secondo quanto riportato da Sportmediaset però, l’episodio di Calabria per gli arbitri non è paragonabile.

IL MOTIVO. La differenza fondamentale starebbe nell’attitudine del difensore del Milan, che secondo quanto deciso ieri da Valeri e Var è quella di chi vuole aumentare il volume da opporre alla giocata dell’avversario. Calabria è sì voltato, ma aumenta intenzionalmente il volume del corpo per contrastare la giocata.

DIFORMITÀ. Motivazioni rispettabili, anche se il giustificazionismo estremo sta diventando sempre più deleterio per la classe arbitrale, ormai continuamente sotto attacco e non sempre a torto. Un episodio che getta ulteriore confusione sul mare magnum delle casistiche dei falli di mano, piaga che mai come quest’anno ha creato scompiglio e polemiche.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
fretor
fretor
4 mesi fa

intenzionalmente significa che sa di trovarsi in area di rigore e intenzionalmente allarga le braccia per aumentare il volume : domanda: ma questi arbitri ragionano con la testa oppure ……….?

silvano
silvano
4 mesi fa

Stacchiamo i difensori dal calciobalilla e mettiamoli in campo …

Giacomo pischedda
Giacomo pischedda
4 mesi fa

Stranamente sempre a favore della Juve.se fosse successo a Torino ad una provinciale, apriti cielo….. polemiche x un mese… è solo una questione di budget

Ignazio Medda
Ignazio Medda
4 mesi fa

Quello di Calabria e rigore netto perché lui allarga tutto ciò che può per impedire che il pallone passi….. Cerri e saltato a vuoto e il braccio era leggermente aperto…

Montale 11
Montale 11
4 mesi fa

Intanto ci ritroviamo un punto in meno e vabbè.

Fabrizio Montis
Fabrizio Montis
4 mesi fa

per me non era rigore, era girato di spalle e sospeso in aria, non poteva evitare l’impatto con la palla, involontariamente a toccatto la palla con le mani e perciò il rigore non era da concedere.

Naufrago
Naufrago
4 mesi fa

Non conosco le parole del regolamento, ma per me dovrebbe essere sempre rigore, quando si trae un vantaggio indebito dal braccio. La discriminante dovrebbe essere il vantaggio, non la volontarietà (che non è facilmente valutabile dall’arbitro).

Vrangu
Vrangu
4 mesi fa

Questi rigori non dovrebbero essere assolutamente concessi.
Se il difensore da le spalle all’avversario non può sapere dove andrà a finire il pallone

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti