Resta in contatto

News

Primavera 1: un motivato Cagliari attende con fiducia la sfida casalinga con l’Inter

Gara attesa dalle due compagini quella prevista domani alle 13 al Centro Sportivo di Assemini: rossoblù secondi, nerazzurri terzi a -5 ma una gara in meno

Interessante quindicesima giornata nel massimo campionato Primavera. Il big match è al Centro Sportivo di Assemini, dove domani alle 13, si fideranno il Cagliari e l’Inter. Cinque i punti che separano le due squadre, a favore dei ragazzi di Canzi che stanno disputando un grande campionato, secondi a nove lunghezze dall’Atalanta ma con cinque di vantaggio sulla coppia InterRoma, appaiate terze ma con il team di Madonna che deve recuperare (il 22) la sfida con la Sampdoria. Una gara che dirà tanto sulle velleità di Marigosu e soci, partito per centrare una salvezza tranquilla, ma meritatamente al secondo posto. Superare i nerazzurri certificherebbe non solo la splendida posizione in graduatoria ma soprattutto aumentare in modo esponenziale l’autostima ripartita alla grande dopo i ko in campionato con Fiorentina e Roma, oltre alla brutta uscita di scena in Coppa Italia con l’Hellas Verona.

LE PAROLE DI CANZI. Il tecnico rossoblù, che recupera dalla squalifica il capitano Ladinetti, e può contare sull’innesto di Mas, fresco di firma (Delpupo non convocato) presenta così al sito ufficiale la grande sfida: “Sarebbe banale parlare della forza dell’Inter e dell’importanza di questa gara. Basta guardare il prestigio, l’organico dei milanesi e la classifica. Affrontiamo una delle corazzate del torneo, siamo felici e orgogliosi di scendere in campo con cinque punti in più e la consapevolezza di potercela giocare. L’anno scorso perdemmo per tre volte, giocando sempre alla grande e conservando più di qualche rimpianto, per questo non vediamo l’ora di riprovarci, anche perchè stiamo bene. La gara vinta in casa del Chievo Verona ci ha restituito la serenità del risultato e della prestazione, abbiamo fatto vedere prima di tutto a noi stessi di avere valori e principi solidi per affrontare i momenti complicati. L’obiettivo è coronare un girone d’andata strepitoso. Formazione? Ho sempre più opzioni, in tutti i ruoli, e non posso che essere felice. Elogio spesso questo gruppo per l’atteggiamento che mostra ogni giorno, scegliere diventa piacevole e più facile”.

I CONVOCATI
Portieri: Atzeni, Ciocci, Piga
Difensori: Acella, Boccia, Carboni, Cusumano, Iovu, Porru, Zinfollino
Centrocampisti: Cossu, Dore, Fucci, Kanyamuna, Ladinetti, Lombardi
Attaccanti:Contini, Desogus, Gagliano, Manca, Marigosu, Mas, Masala

IL PROGRAMMA COMPLETO. Niente anticipi e posticipi nella giornata di oggi, ma diluito tra domani e lunedì, il quindicesimo turno. Che domani (ore 11) si aprirà con Sampdoria-Roma per poi proseguire alle 13 con la già citata Cagliari-Inter con diretta su Sportitalia, canale 60 del digitale terrestre in chiaro per tutti. Alle 14,30 si disputerà Empoli-Chievo Verona, seguita alle 17 da Juventus-Fiorentina. Domenica altre tre partite: alle 10 Pescara-Napoli, alle 14,30 Atalanta-Torino e, alle 17 Sassuolo-Bologna. Lunedì, infine il posticipo: alle 14,30 scendono in campo Lazio e Genoa.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI DEL SETTORE GIOVANILE.
Tutte in campo domenica. Alle 15 l’Under 17 di Martino Melis vuole dare continuità al suo cammino e punta alla vittoria all’Antistadio Tombolato, campo del Cittadella per bissare il successo dell’andata e inseguire i play-off. Dopo i tre punti ottenuti contro il Pordenone, l’Under 16 di Marco Canestro fa visita all’Inter al Suning Center. Alle 14.15 via al match che mette in palio tre punti pesanti, essendo i nerazzurri quarti con 28, solo 4 in più dei sardi.

Vola l’Under 15 di Daniele Zini, in piena corsa per il primato con Inter, Milan e Bologna. Rossoblù ospiti degli appena citati (ore 14.30 al Centro Sportivo Enotria), corsara ad Assemini nel girone d’andata. Infine per quanto riguarda i Giovanissimi Regionali, l’Under 14 di Marco Lantieri (girone A) fa visita alla Monastir Kosmoto (ore 9) mentre quella di Luigi Lavecchia (girone B) ospita il Budoni alle ore 9 al Maria Pia di Alghero.

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News