Resta in contatto

Approfondimenti

Più stranieri che italiani: è una Serie A sempre meno tricolore

Il campionato italiano parla sempre meno italiano: sembra un gioco di parole ma è quanto traspare dai numeri che vedono abbassare la quota di giocatori nostrani

Che il campionato italiano fosse sempre più esterofilo se ne erano accorti tutti, ma vedere certe statistiche fa ancora più impressione. In un approfondimento, la Repubblica ha analizzato la tendenza degli acquisti nell’ultima sessione estiva di mercato, evidenziando come gli affari puntino sempre più verso giocatori stranieri.

Per l’esattezza, gli stranieri presenti in Serie A sono ora 320, contro i 304 di un anno fa. Sui 182 acquisti fatti in estate, solo 60 sono italiani, ben 122 i giocatori d’oltre confine. E allo stesso modo cala la percentuale dei giocatori del nostro Paese presenti nel campionato: dal 45% dello scorso anno si è passati al 41%.

Superiore alla media il numero degli stranieri presenti nel Cagliari: 14, ovvero il 48,3% della rosa.

 

10 Commenti

10
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Aaanton
Ospite
Aaanton

Cerchiamo di non essere limitati, ormai esiste la cittadinanza europea, come per ogni altra attività lavorativa o professionale francesi, tedeschi, spagnoli, rumeni, olandesi e via discorrendo non possono più essere considerati veramente “stranieri”. L’unica ripercussione negativa può riguardare la Nazionale, ma i nostro giovani, se validi, hanno anche tante possibilità e scelta per giocare liberamente negli altri campionati.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Per la lega, prima gli italiani, gli altri che vadano a giocare a casa loro

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

quando ormai non c”è più un”italiano? forse bisognava pensarci qualche anno fa..

Emiliano
Ospite
Emiliano

Aresti Pinna Ceppitelli Pisacane Cacciatore Cigarini Deiola Farago Mattiello Cerri Ragatzu. Non male per una serie B. (Forse).

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Questo perché si chiama “Lega serie A” e non “Lega Nord”

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Sarebbe giusto, massimo 3 stranieri per squadra,

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Dov’è la novita !!!
E’ già da qualke anno che è cosi..
Specie le strisciate 10/11 sono stranieri ???????

Giancarlo
Ospite
Giancarlo

Ma sbaglio o il nostro presidente Giulini disse di voler che il Cagliari fosse una squadra Sarda? E invece una marea di stranieri e alcuni non meritano manco di allenarsi per quello che dimostrano, vedi il greco.

Emiliano
Ospite
Emiliano

Un Cagliari IDENTITARIO hahaha. Likogiannys è di Santu Lussurgiu.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Già?

Advertisement

Comunardo Niccolai

Ultimo commento: "Solo al pensiero mi commuovo come un bambino.Nel 70 avevo 27 anni quindi ho goduto in maniera indicibile.Ora provo la stessa emozione e in questo va..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "un grande professionista e stimato da tutti grazie dei bei ricordi"

Pierluigi Cera

Ultimo commento: "Non l'ho visto giocare, ma so che è stato un grande. Una conferma in più sul fatto che tutti i componenti del Cagliari scudettato erano ottimi..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Solo una parola.UNICO.ha scelto la parola data anziché i milioni.GIGI UNO DI NOI. IL SARDO DI LEGGIUNO"

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "E non è il solo pacco in quegli anni, se penso che il Treviso ci aveva proposto un certo Luca Toni e invece Bellotto pretese Beghetto"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti