Resta in contatto

News

Castro: “Maran vuole che diamo l’anima. La base è il 4-3-1-2 ma prova più cose”

Il centrocampista argentino, neo acquisto dei rossoblù, ha parlato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport della sua nuova avventura sarda

A PUNTA MOLENTIS, VILLASIMIUS. “Mi sono consultato con un paio di persone – dice il nuovo giocatore del Cagliari Lucas Castro – anche con i cuochi di Assemini e mi hanno detto che Villasimius è bellissima. Ho preso il giovane argentino Colombatto e abbiamo trascorso due giorni lì”.

LA FAMIGLIA. “Ora è in Argentina, ma mi raggiungerà a Cagliari. Ho due figli, Dante, sette anni, farà la scuola internazionale giù”.

CAGLIARI E CHIEVO, DIFFEERENZE. “Una su tutte: la tifoseria. Quella del Cagliari è più numerosa, più calda. Quando stavo in trattativa già mi riempivano di messaggi per chiedermi quando arrivavo. L’altra differenza è nell’età media. Al Cagliari c’è tanta gioventù, al Chievo ero io uno dei più giovani”.

PRIMO IMPATTO. “Ottimo, i compagni mi hanno accolto bene. Mi chiedono sempre di cantare. Ho cominciato in camera con Colombatto, poi sono passato a Pavoletti. Mi ha sorpreso per la sua simpatia, ma farlo diventare un buon cantante è dura. Conoscevo solo Cigarini tramite il Papu. Ho visto che mi ha già dedicato degli sfottò. In campo ho scoperto le sue grandi qualità, sapevo che era bravo, ma non credevo fosse così. E’ molto tecnico e come lui in mezzo ne ho visti pochi”.

MARAN. “Vuole che diamo l’anima. Lavora duro e fa tanta tattica, prova più cose. L’idea di base mi sembra quella del 4-3-1-2“.

FINALE MONDIALE. “Tifo Croazia perché ho due compagni croati qui, Srna e Pajac. Giocano bene, hanno un buon centrocampo. Sono andato a vedere in Russia la partita con l’Argentina, noi giocavamo troppo male, loro troppo bene. Modric è il centrocampista più forte del mondo”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Ma anche ago ma perché non ha messo tre attaccanti subito dal primo minuto doveva essere un assalti ed invece abbiamo visto zavorre scarse senza..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News