Resta in contatto

Approfondimenti

Un Cagliari senza Cigarini, cosa cambierebbe per i rossoblù

Il centrocampista è vicino all’addio e il Cagliari è alla ricerca di fosforo per la mediana. Non è detto però che un altro regista basso sia la soluzione

REGISTA CERCASI. Il Cagliari prosegue la ricerca di un regista di centrocampo, un uomo capace di organizzare la manovra come vertice basso davanti alla difesa. La scorsa stagione questo compito era toccato a Luca Cigarini, che seppur con alterne fortune si era dimostrato un giocatore indispensabile per i rossoblù. Il numero 8 della squadra sarda sembra essere arrivato alla fine della sua avventura sull’Isola (destinazione Parma) e adesso per il ds Carli è necessario trovare qualcuno che sia più che un semplice vice.

UN REGISTA PURO. La soluzione primaria è quella di trovare un alter ego dell’ex doriano. Il primo nome della lista sembra essere quello di Manuel Locatelli, raggiungibile qualora il Milan riuscisse a sbloccare il mercato in entrata. Sfumata la pista Valdifiori, ormai prossimo all’accordo con la Spal, mentre sembra complicato arrivare a Grassi, per il quale il Napoli chiede 8milioni e su cui gli stessi estensi lavorano per la permanenza in squadra. A prescindere da chi arriverà l’identikit del ricercato è comunque tracciato.

CAMBIO TATTICO. Se il ds Carli non dovesse trovare un giocatore all’altezza di quel ruolo allora non è da escludere un piano B, un cambio di impostazione tattica con un centrocampo a tre disegnato in maniera diversa. Guardando al Chievo di Rolando Maran una soluzione potrebbe essere quella di un vertice basso alla Radovanovic, ovvero con un giocatore roccioso, più muscolare che tecnico. A quel punto il ruolo di primo creatore scivolerebbe sulla trequarti, dove nei gialloblù agiva Birsa, mentre a Cagliari al momento ci sono Joao Pedro e in alternativa Ionita.

SENZA CIGA. In ogni caso il Cagliari potrebbe perdere uno degli uomini più preziosi, un giocatore che quando non è stato al top della forma ha svolto un lavoro silenzioso ma fondamentale in mezzo al campo e quando è entrato in condizione si è rivelato determinante. Inoltre una personalità con la sua esperienza sarebbe una chioccia perfetta per Santiago Colombatto, nonchè un punto di riferimento per tutti i giovani della squadra.

 

26 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
26 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti