Resta in contatto

Approfondimenti

Crescerli in casa o girarli in prestito, il futuro dei giovani rossoblù

Ceter

Da Ceter a Caligara, passando per Miangue e Colombatto. Molti giovani al rientro dalle vacanze si giocheranno la riconferma

DOVE CRESCERE. Il Cagliari senza dubbio ha alcuni dei giovani più interessanti in Italia e alcuni di questi già nel campionato appena concluso hanno fatto parte in pianta stabile della prima squadra. C’è chi è esploso come Barella, c’è chi ha mostrato un enorme potenziale come Romagna, poi ci sono tutti quelli ancora da rivedere.

CETER. Il colombiano si è visto pochissimo, ma ha già mostrato grosse difficoltà nell’impatto col calcio italiano. Sicuramente le sue doti migliori sono quelle fisiche. Nei pochi minuti giocati si è fatto notare per potenza e velocità, facendo vedere dei movimenti che hanno ricordato molto uno Suazo dei primi tempi. Tuttavia definirlo tecnicamente carente è un eufemismo e a livello tattico ha davvero tanto da imparare. Il classico giocatore che ha bisogno di giocare per crescere, la Serie B potrebbe fargli bene proprio come giovò a King David.

CALIGARA. Il talento scuola Juve non è mai sembrato pronto a Diego López e difficilmente le cose cambierebbero per un eventuale nuovo allenatore. Difficile immaginare per lui un’altra stagione di soli allenamenti in prima squadra, più probabile un giro in prestito a farsi le ossa in cadetteria.

MIANGUE. L’ex interista ha vissuto una stagione di molte ombre e poche luci. Prima scartato da Rastelli in favore di Capuano, poi scalzato da Padoin nel 3-5-2 di López, per un brevissimo periodo era pure riuscito a prendersi la fascia sinistra salvo tornare ad accomodarsi con la crescita di Lykogiannis. Il Cagliari però crede in lui. Chissà se in ritiro riuscirà a farsi trovare pronto al confronto con il suo alterego greco.

COLOMBATTO. L’argentino tornerà dal prestito e per lui si profila un posto da vice Cigarini, quello che il presidente Giulini gli ha negato a gennaio perchè ancora non fisicamente pronto per la Serie A. Saranno l’allenatore e il ds Carli a valutare i progressi dell’ultimo anno passato a Perugia, poi si deciderà il futuro.

DA OLBIA. Attenzione poi a Biancu e Pennington, i due cavalli di ritorno che rientreranno dal prestito all’Olbia. Il primo in particolare ha gli occhi delle big puntati e un’altra stagione in Serie C sembrerebbe stargli troppo stretta.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti