Resta in contatto

Approfondimenti

Cagliari – Verona: punti deboli e punti forti delle due squadre

Lo scontro di domenica segnerà una tappa importante nel percorso delle due squadre in Campionato. Cagliari – Verona sarà un faccia a faccia tra due delusioni di questo inizio di stagione, specialmente i rossoblù, partiti con la speranza concreta di eguagliare l’undicesimo posto dell’anno scorso e ridimensionati subito alla lotta salvezza. Vediamo quali sono i punti forti e i punti deboli delle due compagini:

Punti deboli del Cagliari – I rossoblù sono sempre in difficoltà in fase di costruzione e per gli attaccanti è sempre difficilissimo ricevere palloni giocabili. Tuttavia gli stessi attaccanti non sono esenti da colpe, poca lucidità e troppe occasioni da gol fallite complicano ulteriormente la situazione del reparto avanzato. Male anche le marcature in difesa: troppi gli avversari che sfuggono al controllo dei difendenti e scarso senso della posizione.

Punti forti del Cagliari – Il gioco aereo in attacco può essere l’arma in più. Pavoletti ha segnato solo due gol ma entrambi di testa e quando si è reso pericoloso lo ha fatto quasi sempre sulle palle alte. Bene anche il gioco sulle fasce se si riesce a ripetere la prestazione contro il Benevento e il secondo tempo con la Lazio.

Punti deboli del Verona – Gli scaligeri non dispongono di un organico da Serie A, questa è la cruda realtà. Il mercato estivo non ha portato nulla che abbia consentito un salto di qualità e la rosa appare debole e con poche alternative. Male anche il clima ostile a Pecchia e la situazione interna allo spogliatoio che si è creata con Pazzini, uno dei pochi giocatori di qualità della squadra.

Punti forti del Verona – Proprio Pazzini è l’uomo che più di tutti riesce a fare la differenza e lo stesso Pecchia sta cercando di ricucire il rapporto col suo bomber. La buona prova contro l’Inter ha galvanizzato la squadra che ora potrebbe aver acquisito quel pizzico di cattiveria in più per far male a un avversario ferito come il Cagliari.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "I nostri osservatori insieme al nostro Capoburla, sembrano Paolo Villaggio e Filini nella partita a tennis in un celebre vecchio film🙈"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti