Resta in contatto

Rubriche

Cagliari-Benevento: le pagelle rossoblù di CalcioCasteddu

Cagliari-Benevento è appena terminata: questi i giudizi di CalcioCasteddu.it sui protagonisti rossoblù.

RAFAEL: VOTO 6. Mai impegnato nei primi 45 minuti. Salva bene su Iemmello da distanza ravvicinata, spiazzato dallo stesso sul penalty.

PISACANE: VOTO 6. Si limita al controllo, fermandosi al 36° per un sospetto problema muscolare alla coscia sinistra.

Dal 38° CAPUANO: VOTO 6. Un paio di discreti interventi in chiusura.

CEPPITELLI: VOTO 6,5. Il centrale meno impegnato nel primo tempo, si produce in un doppio intervento buttando via il pallone. In seguito è attento in copertura, anche in velocità.

ROMAGNA: VOTO 7. Nella prima parte lo si vede perennemente impegnato a rilanciare, sempre in bello stile. Praticamente sempre preciso, con qualità.

FARAGÒ: VOTO 6,5. Trova un gol tanto fortunoso quanto importante, si guadagna un giallo per trattenuta. Non combina molto altro nel resto dell’incontro, ma ha il merito di spedire in area il cross decisivo all’ultimo respiro.

BARELLA: VOTO 6,5. Fa valere tecnica e visione di gioco, mostrando il suo palleggio pulito. Altro cartellino giallo.

CIGARINI: VOTO 6. Torna titolare, colpisce una traversa nell’azione dell’1-0. Fa girare bene la palla, in modo ordinato.

Dal 63° IONITA: VOTO s.v. Non ha praticamente toccato palla.

PADOIN: VOTO 6,5. Presidia la mediana sul centrosinistra con applicazione e dinamismo.

MIANGUE: VOTO 6. Prova diverse discese inizialmente con un po’ di titubanza. Poi prende via via confidenza e spedisce alcuni buoni cross in area. Deve acquisire più coraggio.

SAU: VOTO 5. Capitano, si destreggia con la riconosciuta bravura nello stretto. Calcia però in modo indegno il rigore del raddoppio e al 65° sciupa un ghiotto contropiede che avrebbe messo in ghiaccio il risultato. Il peggiore.

Dal 79° FARIAS: VOTO n.g.

PAVOLETTI: VOTO 7. Riceve sempre palloni molto alti e complicati. Si sacrifica, impegnandosi con continuità e tentando alcuni colpi di testa non precisi. Finché si inventa un avvitamento al 95° che vale tre punti.

LÓPEZ: VOTO 6. Il suo ricorso al 3-5-2 non dispiace. Gli esterni Faragò e Miangue hanno cercato diverse volte il cross, in funzione di Pavoletti. Eccessivo ricorso al lancio lungo, dovrà lavorare ancora sulla personalità e il coraggio dei suoi. Al 95° si precipita anche lui in campo al gol decisivo di Pavoletti.

17 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da Rubriche