Resta in contatto

Approfondimenti

Farias, Giannetti e le troppe occasioni fallite

Una sconfitta amara quella di ieri contro il Sassuolo.

Il Cagliari non ha di certo sfornato una delle sue migliori prestazioni. Tante, troppe le occasioni goal fallite, diverse delle quali a pochi passi dalla porta avversaria.

Diego Farias sa bene cosa significhi perdere le opportunità giuste. Nei cinque turni fin qui disputati si è lasciato sfuggire un’abbondante quantità di momenti preziosi, palle d’oro che erano sinonimo di punti.

Se contiamo anche lo scorso match contro la Spal il brasiliano ha peccato su un totale di ben sette palle gol, cinque nella sfida di domenica e due nella partita di ieri  contro il Sassuolo.

Il Cagliari non si può permettere di sbagliare in questo modo, gli attacchi sotto porta sono fondamentali e gli errori commessi potrebbero essere causati da mancanza di lucidità.

Occorre più freddezza e prontezza nei momenti opportuni, doti che sono venute a mancare anche in Nicolò Giannetti, entrato in sostituzione di Pavoletti al 52’. L’attaccante, nonostante la sua consueta abnegazione, ha fallito ben tre clamorose occasioni da posizioni più che favorevoli. Insomma c’è ancora molto da lavorare, le debolezze in campo non sono minime.

Se si parla di Leonardo Pavoletti si cercano le scusanti, il giocatore non è ancora al top delle sue condizioni fisiche e i gol faticano ad arrivare. Una delle pecche del livornese nel match di ieri sera sono stati gli eccessivi falli, uno di questi commesso a interno area su Matri, sintomatico di uno stato di forma ancora precario.

Più concentrazione, velocità e immediatezza nelle palle, sono questi i punti su cui dovrà lavorare maggiormente la squadra per non ricadere nelle grinfie dell’avversario e portare a casa le vittorie. Ora testa alla prossima gara casalinga contro il Chievo.

67 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
67 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti