Resta in contatto

Approfondimenti

Cragno, verso la giusta strada?

Le responsabilità dei portieri sono sempre molto alte, soprattutto quando si tratta di dover scendere in campo per sfidarsi con le big italiane. Alessio Cragno, classe 1994, ha dimostrato di avere fegato nelle prime due partite di campionato: in fondo si sa che scontrarsi con i grandi giocatori di Juve e Milan significa portare avanti una battaglia di coraggio e spirito. Questa volta ad occupare la porta avversaria c’era Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan e della Nazionale maggiore a soli 18 anni, accostato al talento di Gigi Buffon. Il rossoblù non si è fatto intimorire di fronte all’esperienza dei rossoneri, Cragno è apparso concentrato e determinato, a parte il leggero ritardo sulla punizione di Suso, difficile in ogni caso da captare.

L’estremo difensore nella partita di ieri è riuscito a parare ben tre tiri: quello di Patrick Cutrone al 4′, quello di Fabio Borini al 40’ e infine quello di Lucas Biglia al 66’. Continua a dimostrare alla società e ai tifosi di essere maturato, di essere in grado di tenere testa ai doveri in più occasioni e di avere fame di farsi notare. È vero, il Cagliari ad oggi ha subito un totale di 5 gol, ma negli incontri con le big contano i dettagli e la prestazione di Cragno non può passare inosservata. Un portiere giovane come lui a cui è stata affidata tanta fiducia non può fare altro che proseguire su questa strada, dando il massimo anche nelle prossime gare, difendendo la porta rossoblù.

Alessio Cragno ha commentato quanto accaduto nel match di ieri attraverso il suo profilo Istangram postando una foto dell’incontro con tanto di dichiarazione: “Peccato per il risultato…ma la strada è quella giusta! Avanti così! Forza ragazzi! Forza Casteddu!”

35 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
35 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Giulini non sarebbe in grado di fare l'amministratore di un condominio senza appartamenti figuriamoci gestire una squadra di calcio in serie A.Persona..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti