Resta in contatto

Approfondimenti

Cragno, troppo presto per discuterne

Gli errori della partita contro il Crotone hanno subito attirato diverse critiche per Alessio Cragno. Il giovane estremo difensore è incappato in una prestazione da dimenticare, soprattutto per un autogol grossolano su cross dalla sinistra. Errori da non attribuire tanto alla preparazione fisica quanto a una condizione mentale ancora da sistemare, il giocatore infatti è rientrato da poco e non è riuscito a staccare la spina dopo una lunga stagione in Serie B e culminata con l’Europeo Under 21.

Insomma, semplicemente una giornata storta, ma è troppo presto per sentenziare. Anche i grandi portieri cascano in papere clamorose, persino un alieno come Buffon non è immune da errori. Prendiamo invece Gigio Donnarumma, il bambino prodigio che a 18 anni può già scucire 6 milioni all’anno al Milan, ma che oltre a un talento fuori dal comune ha mostrato anche parecchie sbavature, sempre sapientemente minimizzate da stampa e società.

Per giudicare un portiere ci vogliono più partite, soprattutto partite importanti. Quello che ha dimostrato Cragno l’anno scorso non può certo essere cancellato da un’amichevole estiva. Come ha detto il dg Mario Passetti, i giovani vanno aspettati, bisogna lasciargli il tempo per sbagliare. Domani ci sarà subito l’occasione per mettersi alle spalle errori e critiche. Il Campionato si avvicina e con la giusta concentrazione il portiere rossoblù può veramente essere determinante per la crescita di tutto il reparto difensivo. A questo punto della stagione le sue qualità non possono essere argomento di discussione.

37 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
37 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da Approfondimenti