Resta in contatto

Approfondimenti

I protagonisti 2017-18: Simone Padoin

L’arrivo in Sardegna con una valigia ingombrante, con al suo interno ben dieci trofei conquistati con la maglia della Juventus. Simone Padoin, detto “talismano“, ha cercato da allora di portare la sua esperienza ad un gruppo di ritorno nella massima serie.

Forse il luccichio di quel bagaglio aveva un po’ sviato dalle sue reali caratteristiche, che rispondono al nome di serietà e duttilità. Padoin non è mai stato un giocatore in grado di rubare l’occhio, piuttosto un elemento ordinato e capace di svolgere quel famoso “lavoro oscuro” necessario in qualsiasi squadra. Forse ci si sarebbe aspettati maggior carattere da lui, che trasmettesse sul campo maggiore voglia di vincere come aveva imparato negli anni bianconeri. Ventinove presenze, una rete al Crotone con un destro da fuori area e soprattutto diversi ruoli ricoperti: centrocampista di destra o sinistra nella mediana a tre, esterno difensivo destro o all’occorrenza sull’altra corsia. Sempre e spiccatamente con consegne di copertura. La prossima stagione non potrà che rivelarsi migliore, per un professionista esemplare.

L’identikit

Nome e cognome: Simone Padoin

Luogo e data di nascita: Gemona del Friuli (Udine), 18 marzo 1984

Altezza e peso: 177 cm, 78 kg

Ruolo: centrocampista

Carriera: Vicenza, Atalanta, Juventus, Cagliari (dal 2016)

Nel 2016-17: Cagliari, Serie A, 29 presenze, 1 rete

In Serie A: 235 presenze, 12 reti

Contratto con il Cagliari: scadenza 30 giugno 2019

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da Approfondimenti