cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Abodi: “Le nuove leggi sugli stadi non bastano: penso a dei fondi immobiliari dedicati”

Le parole del ministro dello Sport sullo spinoso tema degli impianti sportivi in Italia

“L’obiettivo per gli stadi non è sugli Europei 2032 che ospiteremo. Io giro l’Europa, giro gli stadi e torno qui anche con amarezza e frustrazione, perché vedo che in altri Paesi europei si creano condizioni per lo sviluppo. Qui invece si parla di calcio pensando sempre di non voler dare il supporto necessario a tutti gli sportivi”.

Ora serve davvero un patto per gli stadi visto che gli strumenti legislativi sono migliorati con correttivi che rendono l’iter amministrativo più fluido, ma non basta: stiamo immaginando fondi immobiliari per gli stadi, anche con la partecipazione di enti pubblici capaci di attrarre investimenti internazionali. E poi se non funziona sul piano locale, c’è anche la possibilità di chiedere il commissariamento centrale, se qualcuno vuole alzare bandiera bianca. Quello che serve però è fare, con un’agenda dignitosa del Paese al di là degli appuntamenti, come gli Europei del ’32″.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I giocatori a disposizione di Raneiri per la gara in Toscana...
Per lo scontro diretto salvezza, in programma domani alle 15 al Castellani, esclusi Hatzidiakos, Mancosu,...
Al Crai Sport Center, in gara di fatto controllata dai rossoblù, dopo il gol al...

Dal Network

Lo scontro diretto del BluEnergy Stadium ha aperto al ventisettesima giornata del massimo campionato...
Le prossime gare con Udinese, Lecce e Cagliari sarà verosimilmente il trittico verità per la...
Calcio Casteddu