Resta in contatto

Approfondimenti

Il doppio ex Suazo: leggenda del Cagliari e meteora del Genoa

Sono tanti i doppi ex che si possono citare nella sfida tra Cagliari e Genoa, soltanto uno però è riuscito a diventare l’opposto di se stesso con le due maglie rossoblù. David Suazo è sbarcato in Sardegna nel 1999 e qui è rimasto sino al 2007. Otto stagioni in cui il pubblico cagliaritano lo ha visto crescere fino a diventare il bomber e capitano della squadra, secondo marcatore di tutti i tempi dietro all’icona Gigi Riva e primatista di reti in un solo Campionato superando il record di “rombo di tuono”. Lasciata l’isola per il grande salto King David non è più riuscito ad essere lo stesso.

Nel gennaio 2010, dopo due stagioni e mezzo fallimentari tra Inter, Benfica e di nuovo Inter, il Genoa di Preziosi gli regala la chance di rilanciarsi in Serie A e a 30 anni l’honduregno sembra subito pronto a cogliere l’occasione. Debutta con rete nella sconfitta per 5 – 2 subita dal Genoa a San Siro contro il Milan di Ronaldinho e Beckham. Suazo segna un gol dei sui con un’azione di pura potenza.

Il Re è tornato? Non proprio. Servirà un mese di attesa prima di rivedere Suazo nel tabellino dei marcatori. Il 28 febbraio rifila due gol al Bologna che però non basteranno a evitare la sconfitta del suo Genoa per 3 – 4. Saranno anche gli ultimi due acuti dell’attaccante in Serie A.

Un anno in tribuna all’Inter e una parentesi incolore a Catania sanciranno la fine della carriera di uno dei più gloriosi attaccanti della storia del Cagliari.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti