Resta in contatto

Approfondimenti

Serie A, il punto: terza giornata fatale per due allenatori, ma siamo solo all’inizio della stagione

Di Francesco e Semplici hanno già avuto l’esonero. Setti e Giulini hanno deciso per il cambio in favore di Tudor e Mazzarri

Quel che è certo è, che nel prossimo turno (in programma tra venerdì e lunedì) Di Francesco e Semplici non saranno nelle loro rispettive panchine. dove erano titolari. Terza giornata infatti fatale ad entrambi che (ironia della sorte) si sono avvicendati pochi mesi fa sulla panchina del Cagliari. Ieri, a distanza di poche ore, il presidente dell’Hellas Verona Setti e quello del club rossoblù sardo Giulini, hanno pensato al cambio tecnico. Ecco ritornare nel nostro campionato Tudor (ufficializzato ieri sera) e Mazzarri, da questa mattina al timone del Cagliari con un contratto triennale.

NUOVO CORSO AVANTI. Dopo tre giornate appare troppo presto per dare giudizi. Ma, nello stesso tempo (quello a disposizione e abbastanza) si può sistemare tutto a breve. Ironia della sorte i due nuovi allenatori avranno la prima opportunità domenica alla stessa ora. Domenica alle 18 il Verona affronterà la Roma al Bentegodi, il Cagliari invece la Lazio all’Olimpico. Abbiamo già ampiamente espresso il nostro giudizio su quanto accaduto tra Giulini e Semplici, in vari pezzi del nostro quotidiano online. Potete legge tutto, se non lo avete fatto, con tranquillità.

IL RESTO DELLO SCORSO TURNO. Tre le squadre a punteggio pieno: Milan, Roma e Napoli con 9 punti, grazie ai successi su Lazio, Sassuolo all’ultimo respiro e Juventus. Alle loro spalle, a quota 7, Inter (bloccata a Marassi sulla Sampdoria) e le sorprendenti Udinese di Gotti e Bologna di Mihajlovic. Lazio e Fiorentina, il nuovo corso Italiano sta iniziando a dare i propri frutti. Mentre l’Atalanta con 4 punti e il Sassuolo hanno andazzo diverso, visto che i bergamaschi sono nel gruppo delle famose sorelle, che potranno giocarsi il prossimo scudetto. Sorride anche Juric che, finito il mercato, può ora concentrarsi sui suoi.

Colpo del Genoa di Ballardini a Cagliari e del Venezia sul campo dello Spezia. D’Aversa può avere tanta convinzione nei suoi, dopo l’ottimo 2-2 casalingo con l’Inter, mentre la Juventus (perfetta in Champions League in casa del Malmoe) è partita abbastanza diesel. A un punto anche lo Spezia di Thiago Motta che precedono a zero la coppia Hellas Verona e Salernitana che invece, al contrario dei veneti, ha piena fiducia in Castori, che ora può anche sul rinforzo Ribery.

IL PROSSIMO TURNO. La quarta giornata si apre venerdì alle 20.45, con la sfida alla Mapei Stadium tra il Sassuolo e il Torino. Sabato altri tre anticipi: Genoa-Fiorentina alle 15, Inter-Bologna alle 18 e Salernitana-Atalanta, in onda oltre che su Dazn (che trasmette tutte le partite) anche su Sky. Domenica alle 12,30 in onda sulle due emittenti Empoli-Sampdoria. Alle 15 in campo Spezia e Venezia, mentre alle 18 (in contemporanea su Dazn) Lazio-Cagliari e Hellas Verona-Roma. Juventus-Milan e il big match delle 20.45. Infine lunedì, sempre alle 20.45, su Dazn e Sky, in onda Udinese-Napoli.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Xche ci mettete in difficolta 2 canpioni in canpo e fuori. Forza Casteddu.mia Madre Cagleritana .Pandori Amelia.e mio Figlio direttore Sportivo..."

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Ultimo commento: "RIVA, ROMBO DI TUONO, è un mito ineguagliabile nella storia del calcio!"

Altro da Approfondimenti