Resta in contatto

News

Serie A, rimonta Inter al Bentegodi: Hellas Verona piegato 3-1

Nel secondo anticipo protagonista l’appena arrivato Correa autore di una doppietta poco dopo il suo ingresso in campo

Simone Inzaghi, in difficoltà nel primo tempo, estrae la mossa vincente della ripresa. C’è tanto di suo, con la doppietta dell’appena arrivato Correa, nel 3-1 in rimonta dell’Inter in casa dell’Hellas Verona. Bell’abbraccio prima dell’inizio tra Dzeko e Di Francesco, dopo i buoni trascorsi a Roma.

LA SFIDA. Al Bentegodi (davanti a 11.214 spettatori) i campioni d’Italia si presentano forti del 4-0 rifilato una settimana fa all’esordio, contro il Genoa. I nerazzurri, che ieri hanno conosciuto le tre avversarie della fase a gironi della Champions League 2021/2022,  si presentano aggressivi in area avversaria, mostrando un buon palleggio. Doppio pericolo al 12’ sventato in opposizione da Montipò, che ha recuperato dopo un problema che lo ha tenuto fuori all’esordio col Sassuolo, su conclusioni ravvicinate di Martinez. Nel secondo tentativo sfera in corner. Al primo affondo scaligeri in vantaggio. Accade al quarto d’ora: errore di Hannovic prima e Brozovic poi, a favorire Ilic, bravissimo nel beffare il portiere. Trovato il gol i padroni di casa prendono fiducia, ma al 24’ rischiano il pareggio quando Barella colpisce di testa, ma palla che termina di poco alta sopra la traversa. L’undici di Simone Inzaghi si vedono giustamente annullare al 39’ la rete dell’1-1 per fallo di Martinez su Montipò, uscita per abbrancare il pallone. Squadre all’intervallo dopo 1’ di recupero concesso dall’arbitro Manganiello.

Al rientro in campo, si parte con qualche minuto di ritardo per un problema ad una delle due reti, arriva subito il pareggio con Martinez, che (2’) sfrutta la lunga rimessa di Peresic e batte Montipò, complice la sfortunata spizzata di Hongla. Reazione Hellas al 6’ e Inter che si salva in angolo, quando Faraoni va ad un passo dal 2-1. Che manca Martinez di un non nulla al minuto 11. 22’: Montipò si fa trovare pronto sul tiro col piede sinistro di Bastoni. Gara aperta, con i  tecnici che apportano dei cambi per dare più freschezza alla propria squadra. Al 24’ si rivela fondamentale l’esordio di Correa. Al 39’, sul cross dalla destra di Darmian colpisce di testa e insacca,   Al 50’ l’argentino trova la doppietta personale con una conclusione dal limite. Vince l’Inter, ma per il Verona è punizione troppo pesante.

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News