Resta in contatto

News

Euro 2020. Spettacolare sfida tra Olanda e Ucraina: la spuntano 3-2 gli orange

Alla Johan Cruyff Arena di Amsterdam dopo un primo tempo con tante emozioni nella ripresa arrivano ben cinque reti

Missione compiuta per l’Olanda. Nella sua gara del Gruppo C ha avuto la meglio per 3-2 sull’Ucraina. Partita ricca di emozioni alla Johan Cruyff Arena di Amsterdam

SECONDO TEMPO OLANDESE FRUTTIFERO. Subito ritmi alti con gli orange pericolosi al 2’ con Depay, quindi al 5’ grazie a  Dumfries e due minuti dopo per l’iniziativa di Wijnaldum. Fanno valere il maggior tasso tecnico gli uomini di de Boer, ma hanno davanti una compagine che se la gioca a viso aperto e si presentano davanti a Stekelenburg con l’atalantino Malinovskiy, che però (21’) è poco incisivo. Sei minuti dopo il suo compagno squadra Bushchan è autore di una strepitosa uscita su Weghorst lanciato a rete. Altro super intervento in respinta del portiere sulla velenosa battuta al 38’, di Wijnaldum. Dumfries, liberissimo, si divora di testa un minuto dopo, il vantaggio che sarebbe stato meritato. Dall’altra parte manca precisione davanti alla porta (come accade al 45’ a Yarmolenko) la formazione allenata da Shevchenko, che va al riposo al termine di un bel primo tempo, sullo 0-0.

Il punteggio si sblocca dopo 7′ della ripresa a favore dei tulipani. Al 3′ Wijnaldum, complice la lisciata di Mykolenko e l’errore di un Bushchan perfetto fino a quel momento, mette la sfera in rete senza alcun problema. La reazione dell’Ucraina deve arrivare soprattutto dl piano tattico. Agire in contropiede sarebbe impensabile. Ma è un discorso che finisce subito, visto il raddoppio firmato Weghorst al 13′, aiutato da un rimpallo Matvyenko. Nonostante il doppio passivo al 30′, con un tiro a giro vincente, riapre la contesa Yarmolenko. Venti minuti alla fine per le speranze degli ex sovietici, che pareggiano al 34′  con Yaremchuk, il quale di testa insacca un pallone fantastico fatto arrivare da Malinovskiy, su punizione. Ancora non eccelso il portiere ucraino che al 40′ è trafitto da Dumfries, servito da Akè. Vince l’Olanda. Raggiunta in vetta l’Austria, che nel pomeriggio aveva superato 3-1 una volenterosa ma nulla più, Macedonia del Nord.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Era un ottimo terzino. Un marcatore duro e irriducibile. Come allenatore, parlano i risultati. Amava l'essenziale e nello stesso tempo curava..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Conosciuto personalmente quando studiava a Nuoro, oltre ad essere stato un grande professionista è una bella persona nella vita di tutti i giorni...."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Ho colorizzato questa foto del mito."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "In questa Foto assomiglia a Milito"

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Ma Cammarata chi? E dai, aggiorniamole queste pagine..."
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da News