Resta in contatto

News

Serie C Girone A, colpo Olbia! Renate battuto 2-1 in rimonta a Meda

Un gol di Ragatzu e uno di Gagliano nella parte finale dell’incontro permettono alla squadra di Canzi di bissare la vittoria con la Pistoiese

L’Olbia vince 2-1 in casa del Renate, bissa la vittoria di mercoledì con la Pistoiese, e lancia un segnale importante alle dirette concorrenti per la sfida salvezza con tre punti importantissimi

IL CONFRONTO. 4’ di equilibrio poi il vantaggio lombardo con Guglielmotti che (servito da Lakti, si accentra e con il mancino calcia a giro sul palo lontano e manda la palla  alle spalle di Tonaghi. Cerca subito la reazione l’undici gallurese, che per poco al 20’ non subisce il 2-0 da Noccolini. I sardi vanno vicini al pareggio con Udoh (23’) Emerson un minuto dopo, Biancu al 26’. Dodici minuti dopo Arboleda innesca Udoh, il quale non arriva per un soffio alla deviazione a rete. Prima dell’intervallo (44’) provvidenziale intervento di Angheleri sul pallone di Ragatzu indirizzato a Udoh, mentre un minuto dopo manda fuori di testa, La Rosa.

 Udoh sfiora il gol al 4’ della ripresa su assist di Pennington, un minuto dopo Noccolini centra l’esterno del palo. Tornaghi si oppone in due tempi su Lakti al 7’. Il Renate resta in dieci: rimessa di Arboleda lunga per Udoh, Silva si fa scippare la sfera dall’attaccante e lo atterra.  Al 28’ Demarcus sventaglia sulla destra per Pennington che stoppa e lascia l’incombenza a Ragatzu che calcia sul primo palo dove sorprende Bagheria e pareggia. Pressano i bianchi: al 32’ Demarcus tocca per Gagliano che di testa impatta ed angola, ma Bagheria si allunga in angolo, un minuto dopo Ragatzu sfiora il 2-1, come capita a Emerson a 5’ dalla fine. Al 41’ vantaggio Olbia: battuta corta per Ragatzu che dal limite dell’area mette al centro dove Gagliano con il tacco trova il guizzo vincente. In pieno recupero (47’ e 48’) doppia occasione pareggio con Marano, poi Udoh si divora in contropiede il 3-1 al 49’. Ma va bene così.

LE PAROLE DI CANZI. “Una vittoria pienamente meritata. Il Renate è partito forte imponendo un predominio territoriale nei primi minuti durante i quali è passata in vantaggio grazie a un gol meraviglioso di Guglielmotti. Noi però non ci siamo disuniti e piano piano siamo venuti fuori, iniziando a macinare gioco e costruire occasioni da gol. Certo, la superiorità nella ripresa ci ha agevolato, ma abbiamo dimostrato una volta di più che vogliamo giocare a calcio. Abbiamo in testa un obiettivo molto chiaro, che è quello di dover recuperare tanti punti in classifica. Oggi affrontavamo un avversario di altissimo livello, ma abbiamo avuto più occasioni da gol e abbiamo legittimato un successo meritato. Mercoledì c’è un’altra battaglia da combattere. Al Nespoli arriva la Carrarese per giocare il recupero della 31ª giornata: “Abbiamo completato solo un quarto del tour de force di gare iniziato sabato scorso. Domani ci alleniamo e vediamo come stiamo. Ci aspetta una gara contro un altro avversario di alto livello che, all’inizio della stagione, sarebbe stato impensabile pronosticare in quella posizione. Godiamoci la vittoria di oggi, da domani si lavora per proseguire la nostra corsa“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "ha solo seguito gli ordini del presidente: RETROCEDERE"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News