Resta in contatto

News

Serie C Girone A: l’Olbia si fa imporre il pareggio per 1-1 dalla cenerentola Lucchese

Al Porta Elisa i bianchi partono bene creando e andando in vantaggio con Ragatzu. Nella ripresa il pareggio di Panati

Quattro giorni dopo la cinquina sulla Pro Sesto l’Olbia non concede il bis. In casa della Lucchese ultima della classe arriva un pareggio per 1-1, con due punti lasciati sul terreno di gioco

LO SCONTRO DIRETTO. Partono meglio i galluresi, che al 6’ su punizione ci prova con Emerson. Anteprima dello 0-1, siglato al 10’ da Ragatzu, che supera Biggeri con tiro col sinistro velenoso angolato. Al 18’ il portiere di casa evita lo 0-2, intervenendo sul colpo di testa di Cocco, grande protagonista (assieme a Ragatzu) mercoledì del 5-0 alla Pro Sesto. Un minuto dopo prima parata del pomeriggio da parte di Tornaghi, su Petrovic. I sardi cercano di sfruttare le assenze nella squadra toscana, che palesa fatica nel produrre gioco, evidenziando in particolare delle lacune tecniche. Nel finale di tempo si assiste ad un gioco, da entrambe le parti, abbastanza spezzettati. Si va al riposo senza recupero, concesso dall’arbitro Moriconi di Roma 2.

Rientrano meglio in campo i rossoneri, i quali dopo 8’ trovano il pareggio con Panati che (sugli sviluppi di un piazzato dal limite) sorprende l’incolpevole Tornaghi. Tre minuti prima grande intervento di Emerson ad anticipare d’un soffio Petrovic, che ci riprova al 24’ su punizione che non sorprende il portiere degli isolani. Sia Canzi che Lopez si affidano a forze fresche per cambiare in positivo le sorti della contesa. Che potrebbe mettersi dalla parte dei bianchi al 38’, se il direttore di gara avesse concesso il rigore sul contatto PellegriniUdoh. Al 44’ la difesa di casa spazza via un pallone pericoloso, calciato da Ragatzu, di fatto ultima azione dell’incontro terminato dopo 5’ di recupero.

LE PAROLE DI CANZI. “Dopo un primo tempo a senso unico che ci ha visti andare avanti e che avremmo potuto chiudere anche sul 2-0, nella ripresa siamo partiti bene ma il gol fortunoso della Lucchese ha messo la partita su binari più congeniali alle caratteristiche dell’avversario. Oggettivamente l’Olbia ha fatto di più, ma non siamo riusciti a vincere per cui ci prendiamo questo punto e ripartiamo. Indubbiamente il gol del pari ha ridato entusiasmo a una squadra che ogni minuto di ogni partita sa di giocarsi la vita in questo campionato. Detto questo, non abbiamo concesso occasioni né subito la loro iniziativa e nella seconda parte del secondo tempo abbiamo ripreso in mano le redini del gioco arrivando spesso nell’area avversaria.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News