Resta in contatto

News

Serie C Girone A: sei gol tra emozioni e errori nel 3-3 dell’Olbia a Livorno

Buon avvio dei galluresi ma padroni di casa sul 2-0 a inizio ripresa. I sardi segnano tre volte con Udoh, Ragatzu e Ladinetti ma vengono raggiunti al 91′

Fuochi d’artificio nell’anticipo tra Livorno e Olbia. Il match si chiude sul 3-3 al termine di una girandola di emozioni. Per i bianchi di Canzi un pareggio che ferma la serie di sconfitte, in attesa del recupero della sfida alla Pro Sesto.

IL MATCH DELL’ARDENZA. Prima dell’inizio un minuto di silenzio alla memoria dell’ex arbitro Mattei, scomparso ieri. Partono aggressivi i bianchi, che collezionano due angoli in 7’, mettendo in apprensione i labronici, dopo soli 2’ con Ragatzu anticipato da Stancampiano. 8’: gran palla di Ladinetti per Udoh, che si trova la strada sbarrata all’ultimo istante da Sosa. La gara è condotta dai bianchi, che approfittano delle imprecisioni e delle difficoltà degli amaranto nel costruire il gioco e, quando lo fanno, Tornaghi (come in occasione del tiro di Bussaglia al 22’) non viene impegnato. Giandonato, al 37’, è il primo ammonito dell’incontro dall’arbitro Natilla di Molfetta. Un minuto dopo vantaggio livornese con un deviazione decisiva che inganna il portiere dei galluresi sulla punizione calciata da Castellano. Due minuti dopo Burgio sfiora il raddoppio. Momento difficile per gli isolani all’Ardenza dopo un avvio assolutamente incoraggiante. Squadre all’intervallo. Nella ripresa serve tutta un’altra Olbia per evitate la terza sconfitto di fila, dopo i ko (assolutamente immeritati) con Alessandria e Pro Patria.

Le cose però a inizio secondo tempo si mettono ulteriormente male. Infatti dopo neanche 2′, sul cross grande cross di Haoudi, Bussaglia sigla il 2-0. Un secondo gol che fortunatamente carica i bianchi. i quali iniziano la rimonta. Al 7′, su sfera ciccata malamente da Blondett, Udoh si presenta davanti a solo davanti a Stancampiano e lo supera con un perfetto pallone in rete. Dieci minuti dopo altro errore dei livornesi e Ragatzu su un rimpallo non si fa intenerire e segna il 2-2. Lo stesso attaccante assieme a Lella, fanno spazio ai più freschi Doratiotto e Pennington. Galvanizzata dal 2-0 l’Olbia spinge per completare il sorpasso,  che Ladinetti, al 26′ ottiene realizzando un netto rigore  decretato per fallo di Castellano. Non è finita: al 46′ pareggia il lituano Dubikca, che supera Tornaghi con una zuccata per il 3- finale.

LE PAROLE DI CANZI. “È stata una partita strana, un po’ tesa e a tratti nervosa in cui sia noi che loro sapevamo di giocarci tanto. Abbiamo approcciato bene la gara nel primo tempo giocando una prima mezz’ora su buoni livelli durante la quale il Livorno non si è mai affacciato nella nostra metà campo. Siamo andati sotto su una situazione casuale e probabilmente abbiamo accusato il colpo ancora a inizio ripresa quando nei primi 5′ abbiamo fatto male subendo il raddoppio. Da quel momento ho visto l’Olbia che vorrei vedere sempre: abbiamo iniziato a giocare con spirito e concretezza, quella che era mancata nella prima frazione. Abbiamo ribaltato la partita giocando a calcio e stavamo controllando il ritorno del Livorno senza soffrire. Il gol nel finale? Non deve, ma purtroppo può succedere che in una fase di pressione si subisca un gol del genere. È davvero un grande peccato non aver vinto, ma c’è del buono nella grande reazione che abbiamo avuto dopo aver subito il raddoppio

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News