Resta in contatto

News

Posticipo Serie A. Insigne, Lozano Demme e Petagna: il Napoli vince 4-0 allo Scida sul Crotone

I partenopei indirizzano la contesa dopo 31’ di gara poi nella ripresa mettono in atto l’allungo decisivo con altri tre gol

Un 4-0 che non lascia dubbi. Il Napoli, in attesa della gara decisiva di giovedì (che può regalare la qualificazione in Europa League)  passa senza problemi in casa della cenerentola Crotone.

IL MATCH DELLO SCIDA. Dei due punti al momento in classifica i calabresi ne hanno ottenuto uno contro i campioni d’Italia della Juventus alla terza giornata in questo stadio, e un altro a Torino contro i granata di Giampaolo, altra squadra in difficoltà in classifica. I padroni di casa partono in pressing e si rendono pericoloso con Benali (murato da un difensore) al minuto 11. Dopo un avvio non facile la compagine di Gattuso guadagna metri minuto dopo minuto, creando una chance importante per il vantaggio con l’imbeccata di Lozano per Petagna al 17’. Tanti tentativi per entrambe le contendenti ma anche confusione verso la porta avversaria di turno. Altro errore di Petagna, che grazia Cordaz al 24’. Quattro minuti dopo spizzata di Simy, palla fuori di poco. Al 29’ uscita non perfetta del portiere dei rossoblù sull’accorrente Petagna, Marrone allontana il pallone e sventa il pericolo.

Partenopei a sbloccare l’incontro al 31’ con Insigne, che insacca dopo aver eluso un giocatore crotonese e fatto partire un perfetto tiro a giro da circa 25 metri, che va a morire in rete all’angolino. Punizione concessa per fallo di Di Lorenzo su Reca, e sugli sviluppi Marrone sfiora il pareggio al 34’. Un minuto dopo grande uscita di Ospina su Messias lanciato a rete. Vulic, appena entrato al posto di Benali, impegna severamente Ospina al 37’. Momento importante per la cenerentola del campionato, che se la sta giocando nonostante il netto divario in campo, ma che va all’intervallo (decretato dall’arbitro di Tivoli Marinelli) dopo 3’ di recupero.

Al rientro in campo i calabresi restano in dieci per l’espulsione di Petriccione al 3’ per fallaccio col piede a martello su Demme. Con Nasca al VAR che richiama il direttore di gara per vedere le immagini ed estrarre il rosso all’ex Lecce.  Al 12’ Ospina esce in presa alta su Reca, mentre sul capovolgimento arriva il raddoppio firmato Lozano sul taglio perfetto di Insigne. Zielinski fallisce il tris al 16’. Partita ben indirizzata verso il successo per il Napoli a Crotone, con i campani che controllano fino al fischio finale (che arriva dopo 3’ di recupero) segnando al 31’ il 3-0 con Demme un fantastico gol in diagonale da fuori area, su assist di Mertens, entrato in campo nella ripresa e il 4-0 con Petagna al 46’. Con questi 3 punti il Napoli sale a quota 23 punti affiancando la Juventus in attesa del verdetto decisivo sul secondo ricorso presentato, dopo il 3-0 ai bianconeri e un punto di penalizzazione alla compagine del presidente De Laurentiis.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News