Resta in contatto

News

Anticipo Serie A: lo Spezia vince 3-0 al Vigorito su un Benevento irriconoscibile

La vittoria per i ragazzi di Italiano, in gol con Pobega e Nzola autore di una doppietta, assume una grande rilevanza viste le tante assenze

Tris dello Spezia al Vigorito nel terzo anticipo della settima giornata. I liguri si sono dimostrati superiori ad Benevento, decisamente sottotono. Successo importante, se si pensa alle tante assenze degli ospiti

PUNTI PESANTI IN PALIO. Ovviamente, dopo sei giornate, questo anticipo della settima giornata non può essere considerato ancora uno scontro diretto tra due delle tre neo promosse in Serie A. Ed allora campani e liguri si giocano le loro carte. Inzaghi (che perde Foulon al 14’ per infortunio, sostituito da Maggio) punta sulla voglia dell’ex Cagliari Sau nel giocare dal 1’ , mentre Italiano conferma il tridente composto da Gyasi, Nzola e Agudelo. Squadre molto strette in circa 30 metri, attente a non incorrere in una minima sbavatura per avere guai. Nzola ad un passo dalla rete al 14’ e un minuto dopo, sull’errore di Montipò. Nonostante queste due opportunità, gara bloccata al Vigorito, fino alla marcatura di Pobega al 29’, che supera il portiere di casa toccando col ginocchio, sul perfetto assist con il piede sinistro di Ferrer. Reazione veemente dei padroni di casa, ad un passo dal pareggio prima con Lapadula che al 31’ colpisce il palo, e poi con la botta di Sau, con super risposta di Provedel, un minuto dopo. Bastoni sfiora il palo al 35’, su imbeccata di Gyasi. Ora gara aperta e finalmente frizzante, dopo un avvio sonnolento. Le occasioni non mancano, ma il risultato nel primo tempo non cambia ulteriormente. Squadre all’intervallo, dopo 2’ di recupero.

Al 7’ della ripresa, Letizia perde palla a beneficio di Agudelo, che aggancia la sfera e fa partire un sinistro potente, che si stampa sulla traversa, a Montipò battuto e fallisce il raddoppio spezzino. Cerca di giocare, ma trova difficoltà il Benevento, alla ricerca del pareggio. Che non solo non arriva, ma gli ospiti allungano al 20’ con il raddoppio di Nzola (al primo gol in Serie A) con un destro al volo, sull’ottimo cross di Gyasi, dopo l’errore di Schiattarella. Poco dopo, 25’, lo stesso numero 18, si regala la doppietta, dopo aver sovrastato Schiattarella. Punteggio che non fa una grinza e gara chiusa senza recupero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Larghissima maggioranza tra i lettori di CalcioCasteddu: Giulini dovrebbe passare la mano

Ultimo commento: "Giulini dovrebbe vendere e levarsi dalle p...e ! Tuttavia il problema non è soltanto lui, ma a mio avviso i collaboratori più stretti, che..."

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "I soldi non li mette lui...comunque ha in passato fatto bene"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News