Resta in contatto

News

Da Victorino a Godin. La truppa sardo-uruguagia si allarga

Il sole, il mare, il calore della gente. Il fascino della Sardegna, molto simile a quello del paese sulla riva del Mar del Plata, ha stregato anche il campione ex Inter

Quando sei uruguaiano e giochi in Italia, puoi anche chiamarti Diego Godin ed essere un titolato campione della palla che rotola, ma difficilmente rimani attratto dalla Sardegna.

Chiedete pure ad Enzo Francescoli che, nonostante alla fine degli anni 90 fosse reputato tra i più forti calciatori a disposizione, accettò di approdare al Cagliari, all’epoca matricola della serie A.

Prima di lui Waldemar Victorino, che tanta fortuna però non ebbe. Il tutto sino ad arrivare al recente arrivo del Faraone che porta a 23 il numero dei giocatori made in Uruguay che han vestito la maglia rossoblù.

Tutti quanti, anche chi di fortuna ne ha avuto ben poca (vedi Fabian Carini, Joe Bizera, Sebastian Rosano, Horacio Peralta, Marcelo Tejera, Alejandro Gonzalez, Joe Bizera) , hanno ancora il ricordo di Cagliari, della Sardegna, terra aromatica sferzata dal vento, e dall’inconfondibile rumore delle onde che si infrangono sugli scogli.

Rumori e profumi di casa, insomma. Senza contare il calore della gente, ospitale, ma mai invadente. Dai vari Diego Lopez, Nelson Abeijon, Darìo Silva, Fabian O’Neil, lo stesso Pepe Herrera che diventarono simboli della causa rossoblù, nonchè della stessa piazza.

Ed ora tocca a Diego Godin, assieme ai compagni Christian Oliva, Nahitan Nandez e Gaston Pereiro, a mantenere alta la bandiera uruguaiana a strettissimo contatto con quella dei 4 mori.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Non credo possa essere Agostini il nuovo ct. Non mi sembra all'altezza."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News