Resta in contatto

News

Il Bologna batte 3-2 il Lecce e quasi lo condanna alla retrocessione

Al Dall’Ara la squadra di Mihajlovic parte forte, subisce la rimonta. Poi, prima si salva dal ko e nel recupero con Barrow porta a casa altri tre punti

Doveva solo vincere per sperare il Lecce. Invece la squadra di Liverani perde 3-2 in casa del Bologna e, a meno di una rimonta clamorosa e difficile, ha un piede in Serie B.

DUE GOL A FREDDO. La prima emozione del match del Dall’Ara, è il vantaggio della squadra di Mihajlovic dopo appena 1’: Barrow lavora palla a centro area dopo un traversone sulla destra, la sfera arriva tra i piedi dell’argentino che di tacco beffa Gabriel. Al 5’ raddoppia Soriano, grazie ad un preciso destro a giro che, sull’imbeccata di Barrow (protagonista in entrambe le azioni) supera il portiere dei giallorossi con perfetto tiro col destro. Avvio shock per l’undici di Liverani che non può permettersi di perdere per restare aggrappato alla speranza salvezza ai danni del Genoa, con cui però è sotto nello scontro diretto. Soriano (21’) manca il colpo del 3-0, che avrebbe chiuso la gara con largo anticipo. Tre minuti dopo Falco non riesce a siglare per pochissimo, con una botta dalla distanza. I felsinei però, nonostante il doppio vantaggio, non abbassano il ritmo e colpiscono al 30’ un palo con un Barrow in un gran momento, grazie ad un rasoterra velenoso dopo aver messo fuori causa, Paz. Stop da fermo (38’) e calcio con il sinistro di Skov Olsen, Gabriel costretto all’allungo, per evitare guai.

RIMONTA INUTILE. In pieno recupero (47’) l’attaccante cagliaritano sigla col petto, aiutato anche dagli errori in difesa del portiere e qualche altro giocatore, dopo un batti e ribatti, con la palla che termina in rete. Un minuto prima chance non concretizzata da Lapadula. Ci si attende dunque una ripresa scoppiettante tra le due squadre. Al 7’ la traversa e poi Skorupski, negano il pareggio a Falco. Tutto un altro Lecce ora in campo. Nove minuti dopo Mancosu ad un passo dal 2-2, che non arriva solo per la parata di Skorupski. Ma è solo questione di tempo. A pareggiare è al 21’ Falco che prende palla, si avvicina all’area di rigore e calcia con il sinistro, insaccando la sfera.

KO NEL RECUPERO. Ora c’è una gara a senso unico, ma che come pareggio non serve ai pugliesi per  avvicinare il  Genoa a -1, che ha anche il vantaggio dello scontro diretto. 41’: clamoroso salvataggio Krejci  sulla linea di porta, sul tiro incrociato di Falcio, a portiere battuto. Ben 6’ i minuti di recupero, concessi da Calavarese. Gabriel salva i suoi al 48’ dal 3-2 su Santander, ma un attimo dopo Barrow non perdona e di fatto condanna il Lecce, anche se non matematicamente

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Il tutto parte da Giulini perché è lui che negli ultimi anni ha fatto il mercato e non il ds, dunque per me in primis al Cagliari manca il rispetto..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini comunque vada un tecnico giovane bravo e con tanta voglia di fare bene sia in A o B e col cuore ROSSOBLU"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News