Resta in contatto

News

Lazio battuta 2-1: alla Juventus per il nono scudetto di fila manca solo la matematica

Dopo un primo tempo a reti bianche nella ripresa la doppietta di Ronaldo spianano la strada alla vittoria per la squadra di Sarri. Nel finale sigla Immobile

Quello che doveva essere uno scontro diretto scudetto, ed invece non lo è stato per colpa della squadra di Inzaghi, ha visto la Juventus imporsi 2-1 sulla Lazio, allo Stadium. Per il nono scudetto di fila, il primo dell’era Sarri, manca solo la matematica. si accende col palo esterno colpito (11’) con Strakosha fermo. Sarri perde nel riscaldamento muscolare Higuain e lo sostituisce con Dyabala, vede i suoi fare la partita, con i biancocelesti che fanno fatica ad uscire dalla propria metà campo. Ma  quando ci riescono, come accade al 17’, non sfruttano una ghiotta opportunità con Cataldi.  Grande azione di Rabiot al 35’, tiro deviato da Strakosha in angolo: sugli sviluppi zuccata di Ronaldo, palo sfiorato. Al 43’, prima dell’intervallo arrivato dopo 3’ di recupero concessi da Orsato, palo interno di Immobile.

CR7. Lazzari, sulla linea al 1’ della ripresa, salva un gol già fatto da Ronaldo dopo una grande azione di Dybala. Rigore per la squadra di casa, decretato al 5’ dal Var, per fallo di Bastos in area. Dal dischetto perfetta esecuzione di Ronaldo, che non lascia scampo al portiere avversario. Al 9’ comodo raddoppio di CR7 sul passaggio di Dybala, che lo serve dopo una lunga corsa agevolata dall’errore di Luiz Felipe. 20’ : Dybala arriva in area, offer un cioccolatino a Ronaldo, che di testa fallisce un facile 3-0. Al 26’ intervento in due tempi di Strakosha su Dybala. Dall’altra parte, 32’, Szczesny alza oltre la traversa il destro violento, da parte di Anderson. Nulla può, nonostante si butti alla sua destra il portiere, sul rigore calciato da Immobile, concesso per fallo ai suoi danni, di Bonucci. Super punizione di Milinkovic-Savic al 45’, eccellente risposta di Szczesny, che toglie il pallone dall’incrocio dei pali, prima che entri in rete.

TRENTASEIESIMA GIORNATA. Non c’è tempo per respirare. Da domani si rigioca. Il programma:
Domani 19.30 Atalanta-Bologna (Sky)
Domani 21.45 Sassuolo-Milan (Sky)
Mercoledì 19.30 Parma-Napoli (Dazn)
Mercoledì 21.45 Inter-Fiorentina (Sky)
Mercoledì 21.45 Lecce-Brescia (Sky)
Mercoledì 21.45 Sampdoria-Genoa (Sky)
Mercoledì 21.45 SPAL-Roma (Dazn)
Mercoledì 21.45 Torino-Hellas Verona (Sky)
Giovedì 19.30 Udinese-Juventus (Sky)
Giovedì 21.45 Lazio-Cagliari (Dazn)

 

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News