Resta in contatto

News

Inter fermata 3-3 a San Siro da un bel Sassuolo mai domo

Spettacolare sfida con sei gol. In rete Lukaku, Biraghi e Borja Valero da una parte, Caputo, Berardi e Magani dall’altra. Nel finale espulso Skriniar

3-3 tra Inter e Sassuolo. Gol, occasioni e proteste a San Siro per reti annullate ed espulsione finale di Skriniar in casa nerazzurra. Per la squadra di Conte un pareggio che allontana l’obiettivo scudetto non di poco.

GOL NEROVERDE A FREDDO. Ospiti in vantaggio al 4’ con Caputo, che supera Handanovic, sfruttando alla grande una micidiale ripartenza, insaccando il pallone arrivato dal passaggio di Djuricic, col destro. Sanchez ad un passo dal pareggio al 12’, ma emiliani ancora pericolosi cinque minuti dopo: assist di Caputo non sfruttato a dovere da Berardi, che si fa fermare da Bastoni prima di fare male ai nerazzurri.  Concede troppo la squadra di Conte a quella di De Zerbi, e mai pericolosa verso Consigli per oltre 35 minuti di contesa.

GARA RIBALTATA. Un episodio porta all’1-1 al 41’: ovvero un rigore concesso per fallo commesso su Skriniar, da parte di Boga. Giusto il penalty decretato da Massa, che Lukaku insacca, spiazzando il portiere ospite, con un piatto sinistro. Squadre al riposo con l’Inter avanti 2-1 per il gol di Biraghi, che sul suggerimento fortunoso di Sanchez, mette in rete la sfera da posizione non facile al 46’, ribaltando la partita in 5’.

FINALE INCREDIBILE. Nella seconda parte di gara ci prova Gagliardini al 5’ da circa 20 metri, Consigli si oppone in respinta con i pugni. 18’: a un centimetro dal 3-1 prima Lukaku, poi Gagliardi che (a portiere battuto) centra in pieno la traversa.  Sassuolo abbastanza pericoloso con Muldur dal vertice dell’area nerazzura, brividi per Handanovic.   Rigore per il Sassuolo per fallo evidente di Young su Muldur: Berardi trasforma al 36’. Due minuti dopo Massa annulla per fuorigioco, il 3-2 a Lukaku. Regolare invece al 41’ il gol di Borja Valero che insacca tranquillamente senza che la difesa (in particolare Defrel) intervenga. Un minuto dopo Candreva si fa ipnotizzare da Consigli, dall’altra parte Handanovic dice no a Muldur, ma nulla può sul 3-3 firmato (44’) da Magnani. Nel finale espulso Skriniar.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News