Resta in contatto

News

Passaporto sanitario, Solinas passa al piano B dopo la bocciatura del Governo

Il governatore della Regione Sardegna è alle prese con una trattativa a oltranza con l’esecutivo nazionale e con le altre Regioni

ORE DECISIVE. Dopo le polemiche mediatiche scatenate dal passaporto sanitario è arrivato il momento delle decisioni. Da domani, mercoledì 3 giugno, in Sardegna riapriranno tutti i voli di continuità territoriale, ma senza le misure auspicate dalla Giunta guidata da Christian Solinas. Il presidente è stato costretto a un dietro-front sul certificato di negatività e ora cerca di attuare il piano B. Uno scenario molto diverso da quello prospettato qualche settimana fa e che ha visto una levata di scudi sia da parte del Governo che da diverse altre Regioni.

TRATTATIVA. Il dialogo con Roma continua e al momento non è previsto nessun sistema di controllo per la riapertura di domani. Dal 15 giugno via a tutti i voli nazionali e dal 25 si riapre al traffico internazionale. C’è poco tempo per convincere Conte e i suoi ministri della necessità dei controlli. Interpellato dall’Ansa, Solinas spiega: “Tratteremo fino all’ultimo per un accordo, ma se non riusciremo a trovarlo, allora appronteremo un sistema più articolato che prevede la registrazione dei passeggeri all’ingresso su una piattaforma e la compilazione di un questionario che serve a noi per avere contezza su dove concentrare i maggiori controlli”.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News