Resta in contatto

News

Cagliari. Hellas Verona, Spal, Torino e Bologna: puoi ripartire col botto

Alla ripresa della Lega Serie A il calendario, che ricomincerà per i rossoblù dal recupero del Bentegodi, offre la possibilità di un bel poker di successi

Walter Zenga scalpita, e come non potrebbe essere altrimenti. Che il tecnico stia lavorando sul suo 4-3-3 o sul 3-4-1-2, al momento poco importa. Il suo pensiero è uno solo: esordire in panchina. Arrivato il 3 marzo scorso, in sostituzione dell’esonerato Rolando Maran, il sessantenne tecnico milanese non ha ancora assistito dalla panchina ad una partita del suo Cagliari. Lo farà al Bentegodi tra 19 giorni (ovvero sabato 20 giugno) nella prima di quattro sfide che il calendario propone.

POKER INTRIGANTE NELLA SPERANZA CHE SIA VINCENTE. Hellas Verona, Spal, Torino e Bologna: sono queste in successione le quattro gare che (prima del resto del programma fino al 2 agosto) attendono Cragno e compagni in campionato. La gestione Maran è stata strepitosa dalla vittoria per 3-1 a Parma al clamoroso successo in rimonta sulla Sampdoria, con 4-3 in pieno recupero. Da quel momento la situazione è andata peggiorando e, dalle soglie del sogno Champions (grazie all’1-0 sulla Lazio fino al ’93, diventato in un attimo 1-2) si è passati ad un undicesimo posto, in coabitazione con il Sassuolo a 32 punti. Che comunque vede i rossoblù ancora in corsa per il sesto posto (forse anche settimo) che può valere il biglietto per l’Europa League.

Ovviamente l’obiettivo, rispetto a sei mesi fa appare lontano, ma il calcio ha insegnato il mai dire mai. Che con questa pandemia in atto, ma per fortuna in discesa, potrebbe aver cambiato alcune cose. Tanto, se non tutto, dipenderà dalla condizione fisica e mentale dei calciatori: due cose estremamente diverse, ma ugualmente abbastanza rilevanti. Il lockdown ha portato praticamente a stare a casa circa tre mesi. Le squadre si stanno allenando da qualche settimana, ma sarà importante la risposta di chi scenderà in campo. Non è difficile prevedere (magari poi non accadrà ndr) poter pensare che in tal giocatore andato a mille fino allo stop forzato, possa accusare difficoltà e chi, viceversa riparta alla grande beneficiando di un riposo insolito.

Tornando al Cagliari la classifica prima della ripresa dice  punti 32 a -7 dal Napoli sesto con 39 e a -4 dal Milan settimo, con entrambe le squadre citate che non solo hanno una gara in più, ma sono in semifinale di Coppa Italia e quindi con una chance in più di andare in Europa League e liberare un posto. Hellas Verona e Bologna, sono contendenti dirette della squadra di Zenga, mentre Spal e Torino (i secondi per la verità più che i ferraresi che sembrano spacciati) sono in lotta per restare nella categoria. Ecco perché le prime quattro partite in calendario, saranno assolutamente fondamentali per capire se l’obiettivo della prima parte della stagione, può essere ancora agguantato. Nell’anno del Centenario, sarebbe fantastico.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News