Resta in contatto

News

Giulini: “Pronti a ripartire. Nainggolan ancora al Cagliari? Noi ci siamo, ma…”

Il presidente del Cagliari è intervenuto in serata a Tele Lombardia dove ha trattato vari temi dal Coronavirus alla squadra e al suo centrocampista in prestito dall’Inter

Il  presidente del Cagliari Tommaso Giulini ha analizzato i temi legati alla ripartenza, intervenendo su Tele Lombardia alla trasmissione Azzurro Italia. Le sue parole:

DA PESSIMISMO A SPERANZA. “Le idee mutano nel tempo. Un mese fa, in piena crisi, ancora non si riusciva a percepire le tempistiche per avere le condizioni per ripartire. Ero pessimista. Poi abbiamo capito, col tempo e coi numeri, che ci sono margini per la ripartenza e a un mese da oggi, quando potremmo ripartire, speriamo la situazione continui a migliorare. Se il calcio dovesse ripartire sarebbe la cosa più giusta per i club, i tifosi e i giocatori giocatori stessi. Soprattutto per i club perché se il calcio riparte in altri paesi sarebbe complicato per noi poi competere con gli altri campionati”.

DATA INCERTA.  “Questo non lo so e non dipende da me, se ne parlerà il 28. Dipende dalla curva dei contagi e degli stakeholder, intanto sarebbe importante chiudere il 2 agosto per non incidere sulla prossima stagione. La data del 20 ha creato discussione tra noi, Lega e FIGC sanno che vogliamo finire prima di quella data per concedere vacanze ai giocatori per non ritrovarli massacrati all’inizio del ritiro di fine agosto/inizio settembre. Ci sono anche le coppe europee e bisogna permettere a chi le disputa di affrontarle al meglio. Pensiamo quindi a quando finire prima ancora di quando cominciare, detto questo per terminare il 2 agosto, la data che vogliamo, sarebbe meglio partire il 13 giugno”. 

TAGLIO DEGLI STIPENDI. “Abbiamo sempre detto ai ragazzi che, avendo giocato la prima partita il 1° marzo contro la Roma e non avendo fatto nulla a marzo e aprile fatta eccezione per qualche allenamento e qualche seduta in smart working, volevamo risparmiare almeno una delle due mensilità. Dopo un mese di chiacchierate lo hanno capito, dal ds al mister e tutti, abbiamo pagato marzo e hanno accettato di rinunciare ad aprile. Tutta la famiglia Cagliari ha rinunciato alla mensilità aiutando il Club che ovviamente ha riscontrato perdite. Maggio e giugno, se ripartiamo, non sono in discussione“.

NAINGGOLAN. “Parliamo di un giocatore di grandissima personalità – dice in merito Giulinie anche l’Inter ha cercato di prendere giocatori del genere, come Godin che magari ha fatto meno bene. Radja ha grandissima personalità e farebbe comodo ai club di primissima fascia: se lo rivorrà in rosa, potrà fare solo un affare, se deciderà di non tenerlo ci saremo anche noi. Dipende tutto dall’Inter, il cartellino è loro e dovranno decidere loro cosa fare”. 

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Efisio
Efisio
14 giorni fa

Se non dovesse tornare all’Inter, sarà la volontà del giocatore a stabilire se stare a Cagliari o no. È evidente che la qualità messa in vetrina è appetibile a molte squadre, staremo a vedere.

Max
Max
14 giorni fa

Ma diciamo la. Verità su come. Stanno le cose! Radja non ritornerà all’Inter, e di conseguenza è sul mercato., il Cagliari lo vuole? Deve pagarlo.

Mauritius
14 giorni fa

Se mi regalassero una Ferrari anche io ci starei…peccato che nessuno me la regala…

Giampaolo
Giampaolo
15 giorni fa

Infatti x me la situazione e semplice, ho torna all’inter x restare oppure resta al Cagliari….l’Inter non potrà fare nulla….

Giovanni Decortes
Giovanni Decortes
14 giorni fa
Reply to  Giampaolo

E chi sei tu che lo decidi?

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grandissimo Herrera!!! Garra uruguagia, cuore rossoblu."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News