Resta in contatto

News

Coronavirus, ciclismo: Tour de France da fine agosto, Giro d’Italia a ottobre

Due delle corse a tappe più importanti al mondo obbligate a disputarsi a causa dell’epidemia in mesi diversi da quelli stabiliti in origine dalla UCI

La UCI (federazione mondiale del ciclismo) ha ufficializzato le nuove date, obbligata a cambiare quelle originali, a causa del Coronavirus. Il Tour de France prenderà il via il 29 agosto e terminerà il 20 settembre, mentre il Giro d’Italia si potrà correre a ottobre, dopo i Mondiali previsti dal 20 al 27 settembre ad Aigle-Martigny, in Svizzera, e prima della Vuelta di Spagna. L’annuncio è arrivato al termine di una riunione in video-conferenza alla quale hanno partecipato l`associazione degli organizzatori (oltre a rappresentanti di ASO, RCS e Flanders Classics), delle squadre (AIGCP) e dei corridori (CPA), per un voto unanime. Devono essere invece ancora definite le date inerenti Milano-Sanremo (Italia), Giro delle Fiandre (Belgio), Parigi-Roubaix (Francia), Liegi-Bastogne-Liegi (Belgio) e Il Lombardia (Italia).

BLOCCO DELLE CORSE. Come riporta il comunicato dell’Uci “Il blocco delle corse è prolungato sino al 1 luglio, ma per gli eventi WorldTour bisognerà attendere ulteriormente fino al 1 agosto. Nel nuovo calendario in corso di realizzazione non hanno ancora trovato posto le grandi Classiche Monumento, ma è ufficializzata la collocazione dei GT. Correre questi eventi nelle migliori condizioni possibili è ritenuto essenziale dato il suo ruolo centrale nell`economia del ciclismo e la sua esposizione, in particolare per i team che traggono vantaggio in questa occasione da una visibilità senza pari”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "se è un bene un male, il problema è Giulini, con lui i D.S. fanno tappezzeria, è lui che decide, è lui che materialmente avvia e conclude le..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News