Resta in contatto

News

Champions League. 3-0 in casa dello Shakhtar Donetsk e Atalanta agli ottavi: il sogno continua

Impresa pazzesca dei bergamaschi che sono tra le prime 16 squadre d’Europa dopo aver perso le prime tre gare e poi fatti 7 punti. B. Leverkusen-Juventus 0-2

Che serata!!!! Una fantastica Atalanta si qualifica agli ottavi di finale, dove era già certa la Juventus. Ecco come sono andate le due partite:

SHAKHTAR DONETSK-ATALANTA 0-3. Per la gara più importante della storia del club di Percassi, Gasperini deve fare a meno Zapata e Ilicic infortunato e Toloi out per squalifica, oltre a Kajer che non riesce a integrarsi nel modulo del tecnico. Ucraini nettamente in testa nel loro  massimo campionato. Al 5’ clamorosa chance fallita dai nerazzurri, creata per una disattenzione difensiva dei padroni di casa, con il passaggio di Gomez che lascia sul posto Pyatov per Muriel, che pecca in generosità ed effettua un passaggio in più per Pasalic, che non trova il momento giusto per insaccare. 3’ minuto dopo Muriel ci prova col destro, ma palla sul fondo. Aumenta la pressione atalantina, che al 14’ produce un’altra incursione pericolosa nata da Muriel che serve Gomez, destro potente di prima intenzione, ma altro salvataggio degli ex Urss, che si vedono annullata (a Stepanenko al 16’) una rete per fuorigioco. Strepitosa parata di Gollini che al 37’ nega la siglatura a Junior Moraes di testa a due passi da lui, deviando il pallone in angolo dopo l’innesco di Tete.  Squadre all’intervallo dopo 2’ di recupero. Per passare agli ottavi serve vincere all’Atalanta. Al 4’ della ripresa, per fallo di Patrick su Gomez, punizione calciata da Muriel da circa 20 metri, Pyatov alza sopra la traversa. 6’: sugli sviluppi di un corner, Dijmsiti spizza il pallone alto ma non di molto. Fuorigioco Shakhtar al 19’:  Junior Moraes calcia al volo da distanza ravvicinata Gollini si supera ancora una volta e nega la rete.

In pochi minuti si passa dal brivido alla gioia. Al 23’ segna Castagne. Inizialmente l’arbitro Zwayer ferma tutto per fuorigioco, poi riceve la comunicazione dal collega Stegemann al controllo immagini Var e ovviamente cambia decisione, indicando il dischetto. Gol che vale oro in chiave ottavi di finale. Rosso (a nostro avviso eccessivo, anche se l’ingenuità resta) a Dodò, reo al 31’ di una sbracciata a Freuler a palla lontana. Quattro minuti dopo raddoppia Pasalic, eccellente nel tagliare sul primo palo e insaccare la punizione battuta da Gomez per battere ancora Pyatov, non certo perfetto nell’occasione. 40’: incursione degli ucraini con Ismaily, che fa partire con rabbia un mancino potente dal limite deviato leggermente da Palomino e terminato sulla traversa. Intanto si festeggia alla notizia del 4-1 del Manchester City di Guardiola in casa della Dinamo Zagabria, che certifica la qualificazione dell’Atalanta tra le prime sedici d’Europa. Da segnalare nel secondo dei 5’ di recupero, un ennesimo super intervento di Gollini ancora sulla battuta di Ismaily.  Infine al 49’ il tris firmato Gosens, con un perfetto sinistro.

BAYERN LEVERKUSEN-JUVENTUS 0-2. Già qualificata con due giornate d’anticipo agli ottavi la squadra di Sarri, si  impone in Germania.  La cronaca: al minuto 11’ Higuain scappa a Lars Bender ma sbaglia l’assist per Ronaldo, che avrebbe potuto segnare a porta vuota. CR7 ci riprova al 21’ con un destro in diagonale, pallone fuori ma non di molto.  Un minuto dopo, dall’altra parte, Bellarabi calcia un destro potente da fuori area, Buffon è attento. Girata di Higuain al 36’ fa partire un mancino, che non trova fortuna. Prima dell’intervallo (45’) provvidenziale intervento alla disperata di Demiral su Havertz, ad un passo dal battere a rete da posizione più che favorevole.

Al 6’ della frazione di gioco 1-0 annullato per fuorigioco a Cristiano Ronaldo su passaggio di Bernardeschi, il quale due minuti dopo servito da Higuain, è anticipato da Sven Bender. 22’: un minuto dopo aver preso il posto di Bernardeschi, Dybala sfiora la realizzazione, cosa che (su passaggio proprio dell’argentino) non fa Ronaldo che porta in vantaggio la Juventus al 30’ con il suo gol numero 129. Al 46’ chiude i giochi Higuain, con il suo classico tiro col destro.

LE SEDICI SQUADRE QUALIFICATE AGLI OTTAVI (SORTEGGIO LUNEDI’ Ore 12)
Paris Saint-German, Real Madrid, Bayern Monaco, Tottenham, Manchester City, Juventus, Liverpool, Napoli, Barcellona, Borussia Dortmund, Lipsia, Lione, Valencia, Chelsea, Atalanta, Atletico Madrid

LE OTTO RETROCESSE IN EUROPA LEAGUE (SORTEGGIO LUNEDI’ ORE 13)
Brugge, Stella Rossa Belgrado, Shakhtar Donetsk, Bayern Leverkusen, Salisburgo, Inter, Benfica, Ajax

 

 

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News