Resta in contatto

News

NS – Pisacane, cuore e anima del Cagliari. E quel paragone con Cannavaro…

Come riportato da La Nuova Sardegna, l’esperto difensore rossoblù continua a stupire con un rendimento altissimo e gli elogi abbondano

ETERNA GIOVINEZZA. Il Benjamin Button del Cagliari è lui: Fabio Pisacane. Alla quinta stagione in rossoblù e con i trent’anni passati da un pezzo, Pisadog continua a migliorarsi col passare del tempo. Quest’anno il suo rendimento è altissimo e nonostante ogni estate parta come terzo nelle gerarchie dei centrali difensivi riesce sempre a guadagnarsi la titolarità. Vanta già 11 gare e 953′ in campo, dietro solo a Joao Pedro (1.079′) e Olsen (990′), condite da un gol, 103 giocate di testa, 47 palle recuperate e il 67% dei contrasti vinti.

AZZURRABILE. Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il presidente Giulini in settimana aveva lanciato il sasso nel fiume: “Mi piacerebbe vedere Pisacane in Nazionale”. Parole che qualche tempo fa sarebbero suonate esagerate, ma non ora con il Cagliari terzo in classifica e il difensore partenopeo sempre tra i migliori. Qualcuno lo ha definito il Cannavaro dei poveri, anche se lui con grande umiltà respinge il paragone al mittente: “Parliamo del capitano dell’Italia che ha vinto i mondiali 2006. Meglio lasciar stare. Sono uno che deve lavorare il triplo di gambe e di testa proprio perché non ha avuto dalla natura le doti di un campione”.

SIMBOLO. Una certezza per la squadra, ma soprattutto un simbolo della forza mentale di questo gruppo. Il quotidiano inglese The Guardian lo nominò atleta dell’anno nel 2018 per aver saputo battere una grave malattia. Figc e Fifa lo celebrarono per aver denunciato una tentata combine, con l’allora ct Prandelli che lo convocò in azzurro. Mentre il presidente Gianni Infantino lo chiamò a Zurigo per un’esibizione al fianco di icone come Maradona, Messi, Ronaldo, Zidane, Maldini e Del Piero. Un esordio azzurro sarebbe il coronamento di un sogno che Pisacane sta dimostrando di meritare anche sul campo.

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News