Resta in contatto

News

Primavera 1. Altra rimonta compiuta dal Cagliari: 3-1 alla Lazio e primato conquistato

Complice la non gara disputata dall’Atalanta che domani sera giocherà la Supercoppa con la Fiorentina, gli uomini di Canzi si confermao in un grande momento

CAGLIARI (4-3-1-2): Ciocci; Porru (25’ st Cusumano), Aly Nader, Carboni, Ladinetti, Boccia, Marigosu (38’ st Desogus), Kanyamuna, Contini, Lombardi (19’ st Cossu), Gagliano (38’ st Manca). A disp.: Piga, Atzeni, Iovu, Cancellieri, Acella, Conti, Dore, Malala. All.: Canzi

LAZIO (3-5-2): Alia; Cipriano, Armini, Petricca; De Angelis, Czyz (29’ st Shehu), Minala, Falbo, Ndrecka (38’ st Russo); Cerbara (29’ Cesaroni), Nimmermeer (44’ st Zilli). A disp.: Marocco, Kalaj, Franco, Kaziewicz, Bianchi. All.: Menichini

ARBITRI: Rutella di Enna

RETI: 7′ pt Cerbara, 21′ pt 7′ st Gagliano, 3′ st Ladinetti

ESPULSI: 31’ st rosso diretto per Armini, reo di un fallo su a palla lontana, 34’ st Contini per comportamento irriguardoso nei confronti dell’arbitro

AMMONITI: De Angelis, Porru, Marigosu

La quinta vittoria consecutiva nel massimo campionato Primavera, regala la vetta della graduatoria al Cagliari di Canzi. Complice la non partita giocata dalla capolista Atalanta (impegnata domani sera nella gara di supercoppa contro la Fiorentina) e il 3-1 in rimonta alla Lazio, Ladinetti e compagni guardano tutte le avversarie dall’alto al basso. I rossoblù fanno la partita fin dal fischio d’avvio, ma la prima occasione è dei biancocelesti con Cerbara, che però vanifica la sua bella azione (dopo aver superato in dribbling tre avversari) con una conclusione debole al 2’. La rete ospite arriva al 7’: assist di Falbo che protegge il pallone spalle alla porta per  Cerbara, che di punta beffa Ciocci. La squadra di Menichini (vice di Mazzone ai tempi dell’esperienza a Cagliari nella stagione ‘96/’97) nonostante il vantaggio si mantiene alta, costringendo i padroni di casa ad essere intrappolati nella rete del fuorigioco eretta dai laziali. Al 16’ Gagliano però fa partire una conclusione da dentro area, che Alia blocca a terra.

PRESSING ROSSOBLU‘. Al 21’ pareggio nato dall’imbeccata di Marigosu che, dopo aver fintato con il sinistro si porta la palla sul destro eludendo Petricca, serve Gagliano che batte il portiere avversario sul primo palo. Il gol galvanizza Aly Nader e compagni, che proseguono il pressing, approfittando di un buon momento, per completare la rimonta. Al 34’ gran palla in area di Gagliano per Lombardi, un pelino lunga per il compagno di squadra che si vede anticipare da Alia che blocca la sfera. Due minuti dopo, dall’altra parte, folata improvvisa di Nimmermeer, che da fermo sfiora il gol. Bravo Ciocci che salva tutto, con un intervento con le dita davanti all’incrocio dei pali. Al 38’ girata mancina di Ndrecka, che va a morire d’un soffio sopra la traversa. Squadre all’intervallo dopo 3’ di recupero, concessi dall’arbitro Rutella di Enna.

LADINETTI RIBALTA IL MATCH. Magia del classe 2000 sul’imbucata perfetta di Kanyamuna, palla sul secondo palo dove Alia non può evitare la rete al 3’ della ripresa. Al 7’ Armini si fa rubare palla, Gagliano aggancia la sfera e fa esplodere il mancino sul filtrante di Contini (autore di una splendida gara) siglando la doppietta personale per il 3-1. Sotto di due reti i biancocelesti accusano la situazione, anche se Falbo cerca di essere una spina nel fianco della difesa del Cagliari, come in occasione dei sui due tiri al 16’ e al 18’, entrambe le volti neutralizzati senza problemi da Ciocci mentre al 25’ manda fuori sugli sviluppi di una punizione. Le due squadre restano in dieci. Al 31’ espulso Armini per fallo su Carboni a gioco fermo, al 34’ qualche parolina di troppa da parte di Contini e anche lui a fare la doccia in anticipo. Al 45’ il neo entrato Zilli, sfiora il secondo gol per gli ospiti.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News