Resta in contatto

News

Posticipo Serie A. Il Parma umilia il Genoa battendolo 5-1. Andreazzoli ai saluti?

Di fatto al Tardini la gara  ha avuto protagonisti i padroni di casa in gol con latripletta di Cornelius e reti di Kucka e Kulusevski. Inutile siglatura di Pinamonti

Furia Parma, disastro Genoa nel posticipo delle 18, valido per l’ottava giornata della Serie A. Grande prestazione per i ragazzi di D’Aversa, mentre ormai appare segnato il futuro di Andreazzoli. Le occasioni non mancano per entrambe le contendenti. Al 3’ Barillà sfiora il gol mandando la sfera ad un passo dall’incrocio dei pali. Al 20’ gran palla di Darmian per Cornelius, che però da distanza ravvicinata spedisce clamorosamente a lato, graziando gli ospiti di turno. Al 31’ invece si registra uno strepitoso intervento di Sepe su Goldaniga  ad un passo dal gioire per la rete, mentre al 33’ arriva il filtrante di Gagliolo che attraversa tutta l’area di rigore avversaria ed è agganciato da Cornelius, che apre troppo il piattone e vanifica la grande opportunità.

LA SBLOCCA KUCKA POI IL PARMA DILAGA. Nel momento migliore degli ospiti arriva la rete che cambia la gara. A siglarla è l’ex di turno, il quale, sul cross basso di Kulusevski dalla destra, si fa trovare pronto per  l’inserimento, calciando il pallone col sinistro all’angolino, dove Radu non può nulla. Due minuti dopo espulso per proteste l’ex attaccante del Cagliari, oggi collaboratore di Andreazzoli al Genoa, Muzzi. Momento difficilissimo per i liguri, che al 42’ subiscono il raddoppio con la girata di testa da parte di Cornelius, ottimo nello staccare appena vede il calcio di punizione battuto da Scozzarella e insaccare. Malissimo il Genoa in difesa. Infatti, prima dell’intervallo subisce (46’) il terzo gol segnato ancora dall’ex Atalanta Primavera, che imbeccato da Gervinho non sbaglia, fulminando con una girata col sinistro il portiere avversario.

GENOA ASSENTE. Nel secondo tempo il Parma controlla e sigla il quarto gol al 5’ va il gol del 4-0 con la tripletta firmata Cornelius su passaggio di Kulusevski, con un piatto mancino da circa venti metri. Due minuti dopo Pinamonti, mandati in campo al posto di Pandev da Andreazzoli, realizza la rete per i liguri  sfruttando un assist da parte di Ghiglione, con una girata col piede  sinistro che batte Sepe. Al 25’ i grifoni rischiano il quinto gol, che non arriva solo per l’intervento provvidenziale di Ankersen su Barillà, imbeccato da Gervinho. Ma l’appuntamento per i ducali è solo rinviato, non prima dell’occasione sciupata da Pajac al 32’. A siglare Kulusevski che sfrutta un errato passaggio di Ankersen e supera Radu. Troppi gli errori difensivi dei rossoblù.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "ha solo seguito gli ordini del presidente: RETROCEDERE"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News