Resta in contatto

Miti

Luigi Riva

L’uomo simbolo dello scudetto ’69/’70 che arrivò a Cagliari per giocare una stagione e scelse la città come scelta di vita creando una famiglia

Questa è la pagina dedicata a Luigi Riva, per tutti Gigi. E’ stato senza dubbio il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari Calcio, simbolo di quello Scudetto, fino ad ora unico, vinto 12 aprile 1970.

Una storia particolare la sua. “Quando arrivai volevo subito andare via – raccontò per anni – Poi la prima notte vidi dalla mia stanza d’albergo la città illuminata e decisi che Cagliari sarebbe stata la mia città come scelta di vita”. 

Cosa è stato, cosa ha rappresentato per voi Gigi Riva? Ditecelo qui.

128 Commenti

128
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Claudio
Ospite
Claudio

Nei primi anni ’70, con i miei coetanei si giocava a pallone x strada con la maglia del Cagliari autoprodotta, cioè maglia bianca con fettuccia rossoblù nel collo e nelle maniche. Sfortunatamente, indossavo un maglioncino di lana bianco con i bordi rossoblù d’ordinanza. Con siffatta tenuta, giocavo anche d’estate, il che mi causava nelle ascelle quel fenomeno noto in Sardegna come “scardimentu”. Posso dire di aver dato x questi colori,se non il sangue almeno qualche lembo di pelle!

Gianni
Ospite
Gianni

L’unico Idolo della mia vita.
Ero bambino e vidi giocare Riva in amichevole al Sant’Elia sett.69 contro il Benfica di Eusebio, Coluna, Torres ecc., gente che aveva vinte due coppe dei Campioni. Quando la palla veniva passata a Gigi Riva e Lui “partiva” sentivi subito che era letteralmente incontenibile, un altro livello rispetto agli altri giocatori,io impazzito di esaltazione per quello che vedevo e provavo e provavano tutti gli altri spettatori in piedi urlanti impazziti. Emozioni ancora vive

Amedeo apicella
Ospite
Amedeo apicella

Ho 58 anni nato e sempre vissuto a Roma. Non dirò quello che ho letto su questi commenti peraltro bellissimi. Riva un mito, un eroe ecc. Per me Gigi è stato molto di più. È stato un maestro di vita della mia infanzia. Magnifico e magico riferimento sempre accanto a me, mi ha accompagnato ogni giorno della prima parte della mia vita. L ho conosciuto e ho avuto l opportunità di vederlo. Ricordo quegli attimi e ancora mi emoziono. Sei e sarai il più grande mio Gigi universale.

Simone
Ospite
Simone

È per noi il simbolo del riscatto, ma è per tutti uno dei più grandi attaccanti di tutti i tempi

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grande Gigi questa foto a Mexico 70

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Sei stato un grande campione. Nessuno ti supererà i gool nella nazionale. Grande rombo di tuono.

Leo
Ospite
Leo

Scusate.. piazza yenne

Leo
Ospite
Leo

Bell’idea la statua di Gigginnostro in piazza tenne ma quella di carlo feroce la butterei in mare!

Alberto Antonini
Ospite
Alberto Antonini

Ogni squadra ha la sua storia e i suoi campioni ma il Cagliari di Riva é, anche per i risvolti extracalcistici, una delle pagine più belle del calcio mondiale.

Giorgio Marras
Ospite
Giorgio Marras

Propongo la statua del grande Gigi Riva in piazza yenne al posto di Carlo Felice di Savoia che lo si esporrebbe al museo in castello ….
purtroppo i Savoia fanno parte della storia e non si possono cancellare

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

E quello affianco…. Comunardo niccolai una roccia

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

La mia prima partita….❤💙 e chi la dimentica…

Bruno
Ospite
Bruno

Continua- allora c’era più amore per la propria terra, non c’era la Lega e anche l’Italia andava crescendo.
La partita finì 1-0 per il Cagliari con un gol di Gigi Riva, tiro bellissimo che diede il via a una prodigiosa rimonta che portò il Cagliari dall’ultimo posto al sesto.
Il portiere juventino commentò quel goal con queste parole “un gol così quel ragazzino non lo farà mai più”.
Non ho parole per parlare di Riva, era ed è immenso, quella sua figura con la sua modestia, la sua timidezza, sua

Bruno
Ospite
Bruno

Quando il Cagliari disputò il primo campionato in serie A 1964-1965 la prima partita trasmessa alla radio fu Cagliari Juventus, telecronista Nicolò Carosio.
Di quella partita trasmessa da Carosio seduto su una sedia a bordo campo davanti a un tavolino ricordo alcune cose che nessuno ha mai raccontato:
Il prato era perfetto e Carosio lo definì senz’altro il migliore d’Italia;
Stadio tutto esaurito, ė la prima volta in cui non vedo una bandiera juventina.
Altri tempi, allora c’era più amore

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grande Rambo di tuono🌩️🌩️

Edo70
Ospite
Edo70

Rambo ? 😜

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Il MITOOOOOO 😍😍😍😍😍🤩🤩🤩🤩🤩❤️💙❤️💙❤️💙❤️💙❤️💙

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Un esempio di lealtà attaccamento alla città e alla sardegna

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

cosa si puo dire di un campione cosi, e per giunta del grande cagliari? CAMPIONE

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Grandissimo gigi

lynyrd skynyrd
Ospite
lynyrd skynyrd

Un mito,nient’altro da dire!

Beppe Mangili
Ospite
Beppe Mangili

Sono stato a vederlo a Bergamo e da allora è il mio idolo. Vengo sempre a Cagliari x le partite ma nn riesco mai ad incontrarlo. Sarebbe bellissimo conoscerlo di persona. Chissà magari la fortuna un giorno…

ZioFranco
Ospite
ZioFranco

La parola giusta è mito

Gianni
Ospite
Gianni

Una parte della nostra vita avevo 15 anni nel 70 e ricordo come oggi tutto.
Non lo nego ogni volta che mi capita di parlarci mi emoziona.
Gianni

Gvar
Ospite
Gvar

GIGI RIVA E’ per me l’ ICONA SPORTIVA E NON SOLO DI TUTTA LA SARDEGNA, sono cresciuto nel suo MITO e da sardo ne sono FIERO. Sara’ per SEMPRE IL NOSTRO CONDOTTIERO SARDO PIU’ DI NOI SARDI, BISOGNA INTITOLARGLI IL NUOVO STADIO con il nome di ” RIVA STADIUM “. ROMBO DI TUONO COME TE NON CI SARA’ MAI NESSUNO ! ❤️💙1️⃣🇮🇹🏆👍👍👍

Tizi
Ospite
Tizi

Secondo me nello stadio nuovo che verrà a Cagliari ci starebbe bene una statua a grandezza naturale ….di Gigi….non solo perché è il campione che ci ha regalato insieme agli altri eori lo scudetto ma anche per l’uomo che è..giulini non ci pensi troppo….

Edo70
Ospite
Edo70

Per la statua?
Togliete Carlo Felice e mettete GG11 in mezza rovesciata 😜.
Sto scherzando😂, ma nella rotonda dell’ AMSICORA sarebbe l’ideale per tutti. ❤💙

Cagliaritanovero
Ospite
Cagliaritanovero

Io avevo sei anni in quell’aprile del 70, ricordo gli occhi illuminati di mio padre e la gioia immensa mentre mi faceva volare in alto alla fine della partita,caro immenso unico Gigi Riva, la nostra gente, il nostro popolo, non potrà mai “sdebitarsi” con te, tutti sappiamo che non è stato solo vincere uno scudetto è stato molto di più.
L’amore che ho per te, rimarrà per sempre
indelebile scolpito nell’anima.
Il nuovo stadio deve portare il tuo nome, e non sarebbe ancora nulla.
GRAZIE ROMBO DI

Michele Cagliari
Sottoscrittore
Michele Cagliari

(1) Iniziò subito dicendo che mi trovo d’accordo con tutti che il nuovo stadio dev’essere intitolato a Gigi Riva. (Dal Luigi Riva di Cagliari buon pomeriggio queste le formazioni…) io essendo troppo piccolo purtroppo ho immagini molto sbiadite dei ricordi di quella grandissima squadra e delle gesta di Riva.. ma mio padre mi ha sempre parlato di questo immenso giocatore e uomo. La cosa più bella della mia vita quando mi scrisse alla scuola calcio centro addestramento Gigi Riva!!

Michele Cagliari
Sottoscrittore
Michele Cagliari

(2) Mi allenavo il lunedì e giovedì, vedevo Riva come un eroe, uno che aveva fatto diventare grande una squadra, una città, una regione intera! Parlare con lui mi faceva tremare tutto il corpo.. emozione che tutt’ora sento dopo 50 anni! Grazie a mio padre per avermi fatto tifare il Cagliari!

giacomo sunseri
Ospite
giacomo sunseri

Tifo Cagliari da quando avevo nove anni. Ho vissuto lo scudetto e tutte le gioie di questa squadra e di questo popolo. Tutto solo per Gigi Riva, unico, grande esempio di sport, ma soprattutto di vita. Lo ho conosciuto a Palermo, dove vivo, alcuni anni fa all’ hotel Palace in occasione di un incontro della nazionale di cacio: sono stato fortunato !!! Grazie Luigi. Grazie di tutto

Pierangelo Sirigu
Ospite
Pierangelo Sirigu

Ho avuto la fortuna di conoscere il MITO, il Grande CAMPIONE per caso a Elmas presso l’aeroporto, un incontro fortuito voluto da mio padre.
Avevo 8 anni e non seguivo tanto il calcio…Sono diventato curioso del mito RIVA e da allora sono diventato tifoso del Cagliari…
Vivendo sulla penisola seguo tutte le trasferte possibili…
Vorrei fare un appello a tutti i tifosi: il nuovo stadio del Cagliari dev’essere dedicati a lui, con i settori intitolati ai grandi campioni rossoblu…..

Mario
Ospite
Mario

Dall’età di 5 anni andavo con mio padre a seguire tutte le partite del Cagliari.. Diventai ragazzo e venne l’anno dello scudetto.. Mi emoziono ancora a vivere il ricordo indelebile impresso nella mente. Battevamo i piedi sulle assi di legno e il glorioso Amsicora diventava una bolgia. Gigi non era solo un campione, era tutto quello che un tifoso sogna di poter ammirare. In lui abbiamo avuto un riscatto, una guida aldilà del discorso sportivo. Un mito che non sarà mai dimenticato, un sardo vero.

Norberto
Ospite
Norberto

Rappresenta il motivo per cui, da lombardo (come del resto lo stesso Gigi, ma anche “Boninba”, Domenghini, Gori, Tomasini etc.),ho sempre tifato Cagliari

Luca
Ospite
Luca

Stravanau

Vongsar
Ospite
Vongsar

Solo una parola IMMENSO ⚽️❤️⚽️💙⚽️

Karalis
Ospite
Karalis

È stato l’unico simbolo vero di attaccamento,l’unica vera bandiera, un campione assoluto che si innamora di una città e di un isola rinunciando a soldi,fama e alla vita da campione di quei tempi
Facile esserlo con stipendi lussuosi, Facile esserlo in una grande squadra di una grande città.
Difficile esserlo stati come lui.
Sardo più di altri che su quest’isola ci sono nati,hombre Vertical,Mito, Immortale.
E fa pensare come alla fine della carriera sia stato considerato un peso di cui liberarsi.

Eugenio
Ospite
Eugenio

Quando a il Cagliari gioca in casa con la Juventus, l’Inter o il Milan vedo i Sardi (soprattutto Sassaresi)che tifano per queste squadre, mi viene quasi da piangere e penso che questa gente non sa nulla di ciò che ha significato questa squadra per l’intera Regione quando giocava Lui, Rombo di tuono! Che nostalgia, che orgoglio!
Per gli ultrasessantenni come me, ora lontani dalla nostra terra, è stato ed è motivo di grande orgoglio quello scudetto del 70.

Moreno
Ospite
Moreno

Grande commento..io ho 32 anni e mio padre.mi ha trasmesso i valori sardi..sportivi è nn..anche lui aveva dieci anni quando il Cagliari vinse lo scudetto..andava con mio nonno a vedere le partite..bisogna tramandare i valori della nostra terra ..io ora ho tre figli ..e vi posso assicurare che tifano Cagliari al cento percento..sono ancora piccini ma.la strada è quella giusta:)

Gladiatore
Ospite
Gladiatore

Salve Eugenio.
Ho 50 anni e vivo nel nord Sardegna in provincia di Sassari. Fiero di essere sardo, sassarese (come dici tu) ma soprattutto fiero e tifosissimo del Cagliari da quando avevo 6 anni, ètà in cui ho visto al Sant’Elia un Cagliari-Ascoli finito 3-2 per noi!!
Vado spesso allo stadio e per vedere il mio Cagliari percorro, tra andata e ritorno, circa 600 km..
Come vedi anche nella provincia di Sassari ci sono e non pochi sostenitori del Cagliari.
Basta con questo campanilismo becero!!

Gladiatore
Ospite
Gladiatore

Delle volte alla stadio per assitere anche alle partite di cartello, Juventus, Inter, Napoli, Milan etc, vengo visto come il Sassarese che fa il tifo alle grandi squadre!
Non è così! Io mi reputo più tifoso di un cagliaritano che vive a Cagliari!!
Quanti cagliaritani sono Juventini, Interisti etc?
Secondo te sono diversi dai Sassaresi?
Ricordati caro Eugenio che il Cagliari è la squadra di un’intera Regione!
SOLO E SEMPRE FORZA CAGLIARI!!!

Mortimermouse
Ospite
Mortimermouse

Un attaccante totale, gia moderno nel modo di attaccare l’area che faceva movimenti che oggi vediamo compiere da ottimi attaccanti.
Gigi gicava e segnava 30 anno avanti, un uomo nato per segnare e trascinare compagni e tifosi.

mariano adelchi rivano
Ospite
mariano adelchi rivano

Lo stadio dedicato a lui, il mio idolo come giocatore e uomo. Gigi rivvvaaaa!

Alessandro
Ospite
Alessandro

Facile dire un campione italiano, ma per me è stato il campione. La sola sua presenza metteva paura a tutte le difese e bastava un guizzo improvviso come un fulmine, non vi nome più appropriato di rombo di tuono.

marco graziosi
Ospite
marco graziosi

Sono romano e tifo Cagliari dalla nascita. Mia madre riusciva a farmi bere il latte da piccolo dicendomi che sarei diventato forte come lui. Ancora ricordo il coro romano durante i mondiali messicani Riva-Riveraaa Brasile sotto teraaa. Tutti questi anni, prese in giro a parte durante le lunghe stagioni in B e anche in C, ho ricevuto da tutti il massimo rispetto ogni qual volta, da romano, affermavo con orgoglio il mio tifo per il Casteddu. E tutto solo ed esclusivamente per lui!

Uno della nord
Ospite
Uno della nord

IL PIÙ GRANDE DI TUTTI …..
Non ci sono altre parole.
Grazie di cuore x tutto quello che hai fatto x il Cagliari e x tutta la Sardegna intera …
SEI E SARAI SEMPRE IL PIÙ GRANDE DI TUTTI…. GRAZIE ROMBO DI TUONO…

Gugo
Ospite
Gugo

Un eroe

Luciano
Ospite
Luciano

Sono di Genova grazie a Riva sono un tifoso Cagliaritano immenso

Federico
Ospite
Federico

Immenso

Gianni
Ospite
Gianni

Sono diventato tifoso del Cagliarj per Riva avevo 7 anni nel 70 e ancora ricordo quei momenti non sono sardo ma quella squadra e Riva diventarono un simbolo per tutti i meridionali al nord senza dimenticare quello che Riva ha dato alla nazionale Riva rappresenta il calcio vero
Grazie Gigi per quello che ci hai regalato

Emiliano
Ospite
Emiliano

Io vorrei lanciare un appello a tutti i tifosi del Cagliari, Gigi Riva è stato il giocatore che piú di tutti ha incarnato la rappresentazione di una squadra di una regione, del Cagliari. Cosa significa e che senso ha “Sardegna Arena” o ” Cagliari Arena”? Lo stadio del Cagliari si deve chiamare il “GIGI RIVA”. E non bisogna aspettare che nn ci sia piú per farlo! Non deve essere per commemorazione ma per amore e eterna riconoscienza.

Prima Linea
Ospite
Prima Linea

Raccolgo l’appello, perchè come ha detto giustamente più sotto il mio amico Gianclaudio, sarebbe un delitto non dedicargli lo stadio per amore ed eterna riconoscenza.

Bruno
Ospite
Bruno

Largo Carlo Felice si dovrà chiamare LARGO GIGI RIVA (tra 50 anni quando Gigi potrebbe non esserci più).

Cagliaritanovero
Ospite
Cagliaritanovero

Per amore, per immenso amore, e per riconoscenza, lo stadio.deve avere il suo nome, lo stadio GIGI RIVA.

sergio
Ospite
sergio

Tra un po’ lo stop per gli impegni della nazionale dove gioca un cagliaritano della scuola Gigi Riva. Un intreccio di ricorrenze e nomi che potrebbe motivare un ritorno della nazionale a Cagliari, per onorare il centenario, il primo scudetto del sud e il Vecchio Campione rossoblù che ho saputo non sta molto bene.
Nicolò Barella ha lasciato Cagliari ma le sue qualità di cagliaritano e di calciatore splendono come il sole della sua città. Federazione, Giulini .. regalateci Italia Armenia

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

L’UNICO MI…….TOOOOOOO😍😍😍😍😍👍👍👍👍👍💓💓💓💓💓

Max
Ospite
Max

Grandissimo uomo straordinariamente immenso giocatore, io sono di Roma e mi ha fatto letteralmente impazzire ed innamorare follemente del Cagliari, non ci sono parole per descrive Gigi Riva , ho avuto la fortuna di vederlo giocare allo stadio e non lo dimenticherò mai ……..Unico come ha fatto diventare per me il Cagliari…..che dire l’attaccante più forte di tutti i tempi . Grazie Gigi per avermi fatto provare delle emozioni uniche.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Gigi Riva il mio campione preferito di tutti i tempi Ciao Gigi Riva come stai tutto ok????

Altro da Miti

  • Luís Lulù Oliveira

    Tra i più grandi attaccanti della storia del Cagliari e del recente passato del...

  • Nelson Abeijon

    Uno degli uruguaiani più amati dal popolo rossoblù che ha militato in Sardegna tra...

  • zola zola

    Gianfranco Zola

    Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto, l’unico in grado...

  • Mario Ielpo

    L’ex estremo difensore rossoblù, ricordato la sua grande affidabilità,  è stato tra i protagonisti...