Resta in contatto

News

Ancora Carli: “La Roma era su Barella, noi avremmo avuto più vantaggi”

Queste le altre dichiarazioni del direttore sportivo del Cagliari ospite negli studi di Sportitalia per parlare di calciomercato

RETROSCENA. Il ds Marcello Carli ha rivelato un retroscena sulla telenovela Barella: “La Roma? Erano interessati e si sono comportati benissimo, anche quando hanno capito che il ragazzo aveva già scelto. Sicuramente loro sul giocatore c’erano e ci hanno provato. Noi avremmo avuto più vantaggi se fosse andato alla Roma, anche perché si sarebbero inseriti altri giocatori”.

ZERO RANCORI.Nicolò era attaccatissimo alla maglia rossoblù – ha proseguito – è andato via perché è normale che fosse così, noi dobbiamo tanto a lui se siamo riusciti a migliorare la squadra. Al Cagliari ha fatto solo del bene”.

OBIETTIVO. “Firmare oggi per 43 punti finali? Sarebbe levare un sogno alla gente, questa società sta cercando di crearsi un futuro importante e crescere. L’obiettivo è fare il prima possibile 40 punti, poi potranno essere di più, chissà. Io dico di giocarsela sempre e quindi firmare per 43 punti sarebbe non sognare”.

 

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto Pangrani
Roberto Pangrani
9 mesi fa

Sono d’accordo che Barella non venga considerato una bandiera, ma comunque in campo ha sempre dato tutto per il Cagliari correndo anche gli altri non lo biasimo se è andato via, a 22 anni fare il grande salto nel calcio internazionale e guadagnare tanto ci sta assolutamente, sarà poi il campo a dire se ha fatto bene.
Forza Cagliari sempre

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Ah, e se un domani volesse ritornare, non lo vorrei vedere mai più con i colori rossoblu’! A differenza di Naingolan, che ha dimostrato molto più attaccamento alla maglia di te, quando è stato ceduto, e quando ha scelto di tornare.. Si beva pure tutte le Ichnusa che vuole (come dargli torto?), lui resta un uomo, tu un venduto.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Purtroppo per l’ingratitude dimostrata da Barella verso la società che lo ha fatto grande, i suoi tifosi, la sua Isola, spero che la sua scelta si dimostri esattamente quella che penso sia: profondamente sbagliata! Parte dalla panchina infatti, giusto perché inizi a capire..

Karalis
Karalis
9 mesi fa

Ma sono professionisti…in ogni ambito se ti danno di più che fai?
Vero che il tifoso spera sempre che….Ma se giochi a salvarti ogni anno e ti si prospetta la Champions più 2,5 milioni anno, voi che avreste fatto?
Senza contare che anche per la nazionale ti chiedono di confrontarti con palcoscenici diversi..
I tempi di Gigi…sono passati e non tornano più

Sergio
Sergio
9 mesi fa

43 punti = salvezza….ben venga
Ma dopo tutto lo sbandieramento di un mercato eccezionale sarebbe un mezzo fallimento …o no?
Puntare sempre alla vittoria deve essere lo spirito costante…se poi arrivano pareggi e sconfitte pazienza ma la lotta continua per il successo non deve esaurirsi mai e alle presunte stars approdate in rossoblù, se non un bagno, almeno un bidet di umiltà e lavorare. BUONA FORTUNA A TOTTUSU – FORZA CASTEDDU

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Come tifoso del Cagliari penso che Barella non avrebbe vita facile giocando nell”inter.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

E sì, purtroppo ci è andata male a trattare con quel mezzo cieco dell’inter

Enrico
Enrico
9 mesi fa

Indubbiamente il giocatore aveva fatto le sue scelte, circa gli ‘affari’ col l’Inter io parlerei solo di bidoni, Longo,Crisetig, Miangue, Andreolli giusto per citarle alcuni, unico affare Nainggolan ma grazie all’amore per il Cagliari del giocatore, circa Barella che dire…. abbiamo accontentato lui vendendolo non alle migliori condizioni e peraltro a rate a una societa’sempre scorretta che tratta prima con i giocatori, speriamo di legnarli sul campo

Salvatore
Salvatore
9 mesi fa

Noi siamo questi. Si mantengono i conti in ordine e il risultato è questo,lottare per non retrocedere. Con giocatori quasi sempre rotti. Ma comunque sempre forza Casteddu arriverà il nostro momento.?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Carli il giocatore é tifoso del Internazionale milano asi cumpre?

Giorgio Vargiu
9 mesi fa

AFFARI CON L’INTER = A FREGATURE, LA STORIA RECENTE DICE QUESTO ( LONGO,CRISETIG,MIANGUE ). BARELLA CON IL SUO EGOISMO HA A MIO AVVISO PENALIZZATO IL CAGLIARI, I BONUS TANTO DECANTATI NELLA TRATTATIVA SONO SOLDI CHE NON ARRIVERANNO MAI ALLA SOCIETÀ’ ROSSOBLU, L’ENNESIMA FREGATURA È SERVITA !

Giovanni
Giovanni
9 mesi fa

Ancora con barella?….:..tanto domenica và in panchina forse una delle tante…..gia li prendiamo domani i soldi dei bonus……vedo in giro gente impazzita per due acquisti che abbiamo fatto che senza la vendita del viziatello col cavolo che il polentone avrebbe tirato fuori i soldi…..tutto il resto sono prestiti secchi anche se arriva la seconda punta…..piedi per terra please….

Lukemouse
Lukemouse
9 mesi fa

tutto bene..per quanto riguarda l’interista, verrà accolto come un interista.I ringraziamenti vanno a chi ha lasciato qualcosa, lui in fin dei conti ha più presso che dato.I ringraziamenti non vanno non a chi sognava di andare nella squadra dei sogni, come ha dichiarato…2,5 mln all’anno lo aiuteranno a superare meglio il dolorosissimo trauma di qualche fischio dei tifosi avversari (noi).

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Verissimo ,l’offerta della Roma era molto più vantaggiosa di quella dell’Inter, 35 milioni più Defrel, con l’Inter i 13 milioni di bonus scordiamoceli , 8 milioni con 100 presenze con almeno 45 minuti giocati ,e lunedì Barella inizia dalla panchina, gli altri 5 milioni se l’Inter vince la Champions o lo scudetto, sicuri ci sono 37 milioni ben lontani dai 50 che ci ha offerto complessivamente la Roma !!

maurizio piga
maurizio piga
9 mesi fa

Mi ricordo anche se avevo solo 6 anni quando il Cagliari prese Domenghini,Poli,Gori dall´Inter in cambio di Boninsegna,fu una grande operazione di mercato,infatti l´anno dopo vincemmo lo scudetto, vorrei dire ai nostri tifosi piu´giovani,quante volte ho pianto per il mio Cagliari in quel periodo,non potro´ mai scordarlo. Forza Cagliari sempre.

PaoloS
PaoloS
9 mesi fa

Le bandiere vanno e vengono, se ieri è partito Barella oggi è tornato Radja. Il futuro è ancora da scrivere.

Nopothoreposare
9 mesi fa
Reply to  PaoloS

Ecco un’opinione da condividere assolutamente. Sono con te.

Lukemouse
Lukemouse
9 mesi fa
Reply to  PaoloS

E comunque chi è bandiera?Quello che è andato e non nomino al massimo è bandieruola

Giovanni
Giovanni
9 mesi fa
Reply to  PaoloS

Compresi i presidenti

marc
marc
9 mesi fa
Reply to  PaoloS

barella non è mai stato la bandiera del cagliari, solo un buon giocatore viziato, una bandiera è colui che resta nella squadra e si sacrifica per la squadra, come conti e naturalmente gigi.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grande Pepe..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News