Resta in contatto

Approfondimenti

Maran, rinnovo conquistato sul campo. Le cinque partite migliori della sua gestione

Ripercorriamo insieme alcuni dei momenti più felici di questa prima stagione di Rolando Maran sulla panchina rossoblù

Il Cagliari di Rolando Maran ha conquistato una meritata salvezza e nonostante l’ultima battuta d’arresto può ancora sognare il decimo posto. Un finale di campionato sicuramente tranquillo, perfettamente in linea con quanto richiesto dalla società e una posizione di classifica per la quale ogni tifoso ad agosto avrebbe messo la firma. Frutto di una stagione che ha vissuto alti e bassi, certo, ma senza dubbio con una squadra che ha sempre mantenuto una sua identità. Ecco le cinque migliori partite della gestione Maran:

5 – CAGLIARI-ROMA 2-2 (15a giornata)


Una gara che per quanto visto nell’arco dei novanta minuti non dovrebbe stare certamente tra le migliori giocate dai sardi quest’anno. Cristante dimenticato al limite dell’area, svariati errori individuali e collettivi, con il contorno di un arbitraggio da film dell’orrore. Tuttavia la reazione dei ragazzi di Maran al doppio svantaggio e il gol all’ultimo secondo in nove uomini restano il simbolo di un Cagliari che in casa ha sempre risposto da grande squadra.

4 – JUVENTUS-CAGLIARI 3-1 (11a giornata)

Il Cagliari arriva allo Stadium contro una Juve già in procinto di asfaltare ogni record. C’è Cristiano Ronaldo, l’uomo più atteso. I rossoblù perdono 3-1 ma il risultato è bugiardo perché la squadra di Maran gioca una gran partita, sprecando anche qualche occasione che avrebbe potuto cambiare le sorti del match. Contro i bianconeri in versione Avengers non si può nulla, ma è in quel di Torino che si è capito il vero potenziale del gruppo.

3 – CAGLIARI-BOLOGNA 2-0 (8a giornata)

La vittoria più netta di tutto il torneo per il Cagliari. Qui Maran azzecca la mossa che da la svolta: Castro passa da mezzala a trequartista. Il Pata dopo un inizio di campionato stentato è un altro giocatore. Corre a tutto campo, dribbla con una facilità disarmante e dispensa cioccolatini che Joao e Pavoletti devono solo spingere in porta. Il Bologna è annichilito.

2 – CAGLIARI-FIORENTINA 2-1 (28a giornata)

I rossoblù ospitano alla Sardegna Arena la Fiorentina di Federico Chiesa e Luis Muriel. Qui il Cagliari scopre di avere un’arma in più nella corsia di destra: Fabrizio Cacciatore. Il terzino arrivato a gennaio dal Chievo debutta con la sua nuova maglia ed è subito tra i migliori in campo. La squadra di Maran domina il match e l’unica vera sbavatura se la concede dopo 88 minuti regalando inspiegabilmente un contropiede ai viola che Chiesa non spreca.

1 – CAGLIARI-INTER 2-1 (26a giornata)

L’Inter orfana del separato in casa Icardi arriva alla Sardegna Arena in piena corsa Champions e con tutta la rabbia del mondo. Il 3-3 delle polemiche rimediato nel turno precedente dai neroazzurri contro la Fiorentina ha lasciato strascichi pesanti, ma il Cagliari è pronto a sfruttare ogni debolezza degli avversari. I rossoblù giocano una partita magistrale, mettono l’Inter alle corde e va tutto talmente bene che Pavoletti riesce a segnare anche di piede. L’unico neo resta il rigore sbagliato da Barella che avrebbe potuto allargare il risultato, ma è poca roba, anche perché il talento cagliaritano gioca una gara sontuosa. Per qualità degli avversari, gioco espresso e risultato finale è fin qui la miglior partita della gestione Maran.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Frank
Frank
1 anno fa

Maran è un buonissimo tecnico, ma se non hai in squadra valori tecnici non puoi fare molto. La squadra è da 10 posto in giù!!! End of the story……
Non critico Giulini, alla fine questo è quello che può permettersi come presidente!!!
Dobbiamo accontentarci, simo in A, e saremo in A anche l’anno prossimo.
Per sognare serve un presidente con un altra disponibilità economica.
Unica critica….troppi acquisti sbagliati!!!
Forza Casteddu

simone
simone
1 anno fa

e le nove peggiori non le menzioniamo?

Empoli-Cagliari
Parma-Cagliari
Sassuolo-Cagliari
Inter-Cagliari
Lazio-Cagliari
Udinese-Cagliari
Bologna-Cagliari
Milan-Cagliari
Roma-Cagliari
ma come si puo’ confermare e dare un triennale ad un allenatore con queste orribili partite in trasferta?

Stef .
1 anno fa

ah la memoria corta, sin dall’inizio si sognava di fare della Sardegna arena un fortino dentro al quale conquistare la salvezza, e tutti si ricordano come è cominciata… adesso abbiamo fatto tremare tutte le grandi, regolato le piccole e tolta qualche bella soddisfazione, però si critica l’andamento in trasferta. Ci vuole tempo e testa, mettiamo un secondo attaccante vero accanto a Pavoletti e con un anno di esperienza in più.. vedremo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

In generale d’accordo; anche se alcune volte ha dimostrato di aver perso la bussola. Ad es. fuori casa!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Per carità

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Grandissimo Herrera!!! Garra uruguagia, cuore rossoblu."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti