Resta in contatto

News

Una cinica Roma passa 3-2 in casa del Frosinone nell’anticipo del sabato sera

Paga nel recupero il turn-over messo in atto da Di Francesco allo Stirpe con cinque cambi rispetto alla vittoria sul Bologna. Ciociari ancora a secco

All’ultimo respiro la Roma vince il derby 3-2 sul Frosinone allo Stirpe nell’anticipo del sabato sera, valido per la sesta giornata di ritorno del massimo campionato. Un successo arrivato dopo un avvio in salita, con i padroni di casa avanti dopo soli 5’ per il clamoroso errore di incomprensione tra Nzonzi e De Rossi, che permette a Ciano di calciare un sinistro a giro (complice il vento) con Olsen che non trattiene la palla, che si insacca. Scatenato l’attaccante dei ciociari, che al minuto 11 sfiora il raddoppio ad un passo dalla porta dopo il liscio della difesa giallorossa sul cross di Beghetto.

RIMONTA ROMA IN 72 SECONDI. La reazione ospite porta quasi al pareggio (14’) sull’imbeccata di Perotti per El Shaarawy, che trova uno Sportiello strepitoso nel negare la rete. Come in occasione del vantaggio dei padroni di casa, anche il pareggio della squadra di di Francesco arriva su un errore. Stavolta è Goldaniga che si addormenta davanti al pallone, il che permette alla mezz’ora a Dzeko di pareggiare. La rete accende gli ospiti, che un minuto dopo completano la rimonta con la marcatura di Pellegrini in scivolata, sulla ripartenza di Dzeko e successiva respinta di Sportiello su El Shaarawy.

Al 34’ invece arriva il sinistro a incrociare di Ciano, Olsen si distende e ribatte la sfera lateralmente evitando nuovi guai. Nella ripresa la squadra di casa si propone in avanti, ma lo fa con difficoltà e l’undici giallorosso non soffre più di tanto, sia sul tiro di Ciano al 9’ e su quello di Viviani al 13’.  Al 22’ ghiotta occasione sprecata dal Frosinone con l’appena entrato Pinamonti, il quale colpisce male il pallone davanti a Olsen, Dal’altra parte (25’) Cristante e Dzeko hanno sul piede il pallone del 3-1, ma in entrambi i casi la difesa dei ciociari si salva in corner.

PINAMONTI E DZEKO. Imperdonabile l’atteggiamento difensivo della Roma, che subisce il pareggio a 9’ dalla fine (nella prima occasione della ripresa) lasciando indisturbato l’attaccante in prestito dall’Inter, che batte Olsen sul perfetto assist da parte dell’ex Cagliari Salamon. Incredibile parata del portiere giallorosso che (39’) devia in angolo con un gran riflesso, il tiro a botta sicura di Trotta, Ma la gara non è finita. Infatti, in pieno recupero (50’) gran palla di El Shaarawy per Dzeko che insacca a porta vuota.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "Si è liberato Aristoteles della Longobarda.. sicuramente vede la porta più di Pavoletti.."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News