Resta in contatto

News

Barella, la nuova vita da trequartista

Da mezzala a trequartista, senza battere ciglio: evoluzione di un leader silenzioso e di un centrocampista duttile. La crescita di Nicolò Barella passa anche da qui.

CONTRO IL PARMA. Se l’uomo copertina della gara di sabato è Leonardo Pavoletti, che con una doppietta ha risollevato le sorti del Cagliari, Barella è stato nel match il trascinatore: leader silenzioso, operativo e concreto, come analizza il Corriere dello Sport.

CLASSE E GRINTA. Quantità e qualità in mezzo al campo: doti che sono state essenziali per tirare fuori il Cagliari dal pantano. La classe del talento e la grinta del sardo doc. Con un Barella così così la squadra ha perso smalto: calo di condizione e voci di mercato avevano penalizzato non solo il numero 22 ma tutta la compagine rossoblù.

TRA LE LINEE. Ora Nicolò ha ricominciato a carburare e dopo la squalifica contro l’Atalanta e il passaggio a vuoto di San Siro contro il Milan, si è ripreso in mano la squadra e l’ha trascinata alla vittoria contro il Parma. Poco importa se da mezzala o trequartista: tra le linee Nicolò ha meno libertà di movimento dovendo andare sul regista avversario in pressione, ma si trova più vicino alla porta e dunque, potenzialmente, più letale.

TOCCA ANCORA A LUI. Senza Castro e Birsa, infortunati, e con la squalifica di JP, contro la Samp toccherà di nuovo a lui agire alle spalle degli attaccanti: la mediana perde in velocità di transizione (fase in cui Barella è maestro) ma la fase offensiva guadagna soluzioni di gioco e attenzione tattica. Per Barella è ancora tempo di stupire in rossoblù.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News