Resta in contatto

News

Cellino: “Che ricordo la promozione del Cagliari contro il Palermo! Era una B spettacolare”

A poche ore dalla sfida contro i rosanero, l’ex patron rossoblù ricorda la promozione conquistata con il Cagliari

Questa sera il Brescia Massimo Cellino incontrerà il Palermo, che sta attraversando un periodo difficilissimo per le vicende societarie. Ma la sfida contro i rosanero è legata a bei ricordi per l’ex patron rossoblù.

Nel 2004 conquistai la A con il Cagliari proprio insieme ai rosanero – racconta Cellino a La Gazzetta dello Sport -. Era una Serie B spettacolare, con 24 squadre e il nostro calcio stava per entrare in una fase delicatissima. E in quegli anni difficili mi sono ritrovato spesso al fianco di Maurizio Zamparini in tante battaglie di Lega. Ora non so cosa sia accaduto, non sento Maurizio da tempo. Da fuori è impossibile giudicare il perché di questa situazione di grande incertezza“.

 

Nel corso dell’intervista il presidente del Brescia ha parlato anche di un altro ex del Cagliari, David Suazo,  e della sua deludente esperienza sulla panchina delle Rondinelle: “Mi spiace per lui, ma non ho preso Corini subito perché pensavo fosse ancora legato al Palermo. E ora ho trovato l’allenatore giusto, di categoria superiore“.

23 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
23 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forza Cagliari

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande Massimo spero che un giorno possa tornare al timone del Cagliari!❤️?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ricordiamoci anche qualche retrocessione, seppur con tanti meriti..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

“Gli spogliatoi di Quartu sono i più belli d’Europa, quando saranno finiti. Lo Juventus Stadium arrossisce di fronte ai nostri, te lo giuro. Il pavimento della Mapei, con resine, quarzo e porcellanate, costa 180 euro a metro quadrato. Sono 600 mila euro solo di pavimento. Il massetto costa 400 mila euro… E ci sono i soffioni delle docce che sono più grandi di una ruota di un motocarro, ci sono impianti di condizionamento che c’invidiano anche negli ospedali… I gradoni sono in legno, secondo te costano più in cemento o in legno? Tre volte tanto, ma era l’unico modo per… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Vedrete che porterà il Brescia in serie A …e costruirà lo Stadio prima di quello de Cagliari ….si accettano scommesse

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E fa bene in Sardegna l’anno massacrato sempre ha fatto bene a cambiare aria e a Brescia sta dimostrando che non è un caghino come Giulini

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Per coloro che lo rivorrebbero al Cagliari dico che lui non tornerà mai più perché è abituato a pilotare Ferrari e non semplici 500!!!

Giambattista Lampis
1 anno fa

il rapporto con Cellino si ruppe e quest’ultimo non gli rinnovo il contratto, Zola che per la terza stagione aveva chiesto il rinnovo ad un prezzo ancora più basso smise di giocare. Quando Cellino dice conquistai la B, lo fa da megalomane la B la vinse Zola mandando in gol le punte di turno, facendo arrivare in nazionale anche Langella oltre che a Esposito. Nel calcio ci vuole memoria, chi non ce l’ha consulti su internet per conoscere la verità che racconto.

Naufrago
Naufrago
1 anno fa
Reply to  granese

Non sono un fan di Cellino e riconosco che molto si è perso perdendo Longo. Ma per molti anni ha fatto comunque buone squadre con Ventura, Tabarez, Muzzi, Oneal, Conti, Suazo, ecc.
Poi rimanere in A con tante squadre diventò più facile e lui si è accontentato di accumulare soldi, rinunciando alle ambizioni. Questo con la scusa di dedicare i soldi ad uno stadio, che sembrava quasi facesse in modo che glielo bocciassero per tenerseli.
Ci fu un Cellino bravo ed uno egoista, non uno solo.

Giambattista Lampis
1 anno fa
Reply to  Naufrago

si Cellino ha fatto delle buone squadre, ma sempre sotto il livello della potenzialità del Cagliari calcio, la nostra società attualmente è la VII° come numero di tifosi, ma in passato è stata anche VI°, ha sempre riscosso dalle televisioni cifre importanti, in alcuni anni prendeva 3-4 milioni in meno della Fiorentina che però era impegnata in coppa campioni, Cellino da diversi anni vive dal provento delle società calcistiche che gestisce, capisci Naufrago cosa intendo dire.

Giambattista Lampis
1 anno fa
Reply to  Naufrago

per quanto concerne Cellino persona, penso che sia il classico “istrione” non ne esistono due ne esistono una varietà infinita, pensa che inizialmente era identico all’attuale Giulini, un egocentrico, uno convinto di fare bene solo lui, uno ai quali le forti personalità giocatori dirigenti, gli davano noia e li mandava via, poi si è leggermente smussato e contemporaneamente si è fatto più furbo.

Giambattista Lampis
1 anno fa

Tornando a quel campionato di serie B ricordo che eravamo impantanati in quella categoria da 3 anni, con risultati pessimi, poi Zola si propose per venire a Cagliari tagliandosi lo stipendio di oltre 1/3° di quello che percepiva, trovo un accordo con Cellino. Con Zola in campo che ancora faceva la differenza in A, la serie B fu una passeggiata, ma quella non fu bravura di Cellino ma un atto di amore di Zola per la sua terra. L’anno successivo Zola in A continuò a dare spettacolo, ma

Giambattista Lampis
1 anno fa

quando si parla di un argomento bisogna conoscere e documentarsi, altrimenti si fanno brutte figure come scrive uno che dice “Cellino..piaccia…o no…e stato un grande presidente…il piu grande…” beata ignoranza ribatto io, ma questo giovane non è a conoscenza che abbiamo vinto uno scudetto? tanti anni fa ma l’abbiamo vinto.

Giambattista Lampis
1 anno fa

giocatori di grandissimo livello, mai più visti in seguito. Cellino dopo un solo anno della sua presidenza licenzio l’ingombrante D.S. e al suo posto iniziarono ad arrivare una lunga serie di Yes Men che non erano neanche in grado di allacciare le scarpe al loro predecessore. Poi ci sono stati i picchi in basso con 2 retrocessioni la II° delle quali durata 3 anni. Leggo che qualcuno lo descrive come un grande presidente, cosa sarebbero nei suoi confronti Corrias, Arrica, Delogu, Orru, giganti?

Giambattista Lampis
1 anno fa

non concordo con chi rimpiange Cellino perché non lo considero un buon presidente, il Cagliari ha potenzialità superiori di quelle nelle quali ci relegato Cellino nei suoi vent’anni di presidenza, per la maggior parte impantanato nella lotta per la salvezza e con un solo picco in alto con una squadra che raggiunse la qualificazione in coppa Uefa, squadra formata quasi totalmente dal D.S. Carmine Longo che prese il Caglari sull’orlo della retrocessione in C2 e la traghetto in A portando in rosa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Cellino..piaccia…o no…e stato un grande presidente…il piu grande…ci ha fatto divertire….dato tante soddisfazioni…sta dimostrando il suo valore a Brescia….noi ci meritiamo quello che sbbiamo…un polentone…che pensa solo a incassare soldi…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sono. Due presidenti diversi ,cellino ora più esperto ma anche più grande anagraficamente ,comunque se faccio memoria si soffriva anche con cellino …ricordo una salvezza con balardini ormai spacciati al girone d’andata …ci sono state retrocessioni anche con cellino non dimentichiamoci ,ma è’ anche quello che arrivò in semifinale di coppa uefa … salvezze senza soffrire solo con Allegri allenatore …per non soffrire in serie A e salvarsi senza affanno bisogna avere almeno altri due giocatori di buona qualità come barella ,nel Cagliari di oggi sono troppi i giocatori che non sono da serie A

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande presidente ti auguro di portare il Brescia in serie A te lo meriti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

No no la sostanziale e notevole differenza é che CELLINO capiva di calcio e grande Talent scout Questo cialtrone non capisce una beata mazza di Calcio e si affida ad incompetenti come Lui…poi altra abissale differenza Cellino in Federazione era tenuto in considerazione eccome a questo Nobil’Uomo attuale in Federazione gli fanno le Pernacchie….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Calcio Casteddu non Cellino ma cosa ce ne frega.

Claudio
Claudio
1 anno fa

Si signor Presidente!! Era una B spettacolare come spettacolare era la nostra squadra.
Ricorderò per tutta la vita, una delle partite più belle viste al S.Elia: Cagliari – Palermo 3:2. Un’ emozione unica!
Quando Langella, in rimonta, a dieci minuti dalla fine segnò il gol del 3 a 2 venne giù lo stadio!! Tremava tutto!! Una tifoseria incredibile!! Da brividi!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Caro Cellino ti ho sempre rispettato ma non sei vero SARDO altrimenti ti tenevi la scuadra della tua isola non emigrati in continente

gian carlo paderi
gian carlo paderi
1 anno fa

Siamo noi sardi…a non essere capaci di tenerci …un grande presidente…lo abbiamo mandato via noi…non il contrario….volevamo fare il salto di qualita’…..ecco…col polentone…l’abbiamo…fatto…allindietro di 20 anni…

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News