Resta in contatto

News

Europa L. Prezioso pareggio a Siviglia per il Milan: 1-1 col Betis

I rossoneri in difficoltà nel primo tempo riequilibrano le sorti della gara con la rete di Suso e tengono apertissima la porta della qualificazione

Un pareggio per 1-1 a Siviglia col Betis per il Milan, che vale una vittoria dopo il 2-1 subito due settimane fa a San Siro. Rossoneri che restano in corsa per la qualificazione, al termine di una gara difficile, in particolare nel primo tempo. Fondamentale, dopo il vantaggio dei padroni di casa, il pareggio di Suso nella ripresa.

SPAGNOLI IN RETE. La sfida del Benito Villamarin si mette male dopo 12’ di contesa: assist di Firpo all’indietro per l’accorrente Lo Celso, il quale supera Reina con una conclusione col sinistro. I rossoneri, che si affidano alle ripartenze, accusa il gol e 5’ dopo  la difesa rossonera si salva in extremis su Sanabria che quasi beffa il portiere del Milan in uscita. Gli iberici sono padroni del campo e al 27’ sfiorano il raddoppio con Sanabria, che anticipa Rodriguez, ma allarga troppo il suo tiro e l’azione sfuma.

Nell’ultima parte del primo tempo si fa apprezzare la squadra di Gattuso ma ci vuole ben altro per impensierire sia la difesa del Betis che il portiere Pau Lopez. Squadre al riposo con i padroni di casa avanti 1-0 dopo 1’ di recupero con occasione non sfruttata da Cutrone, che spizza la palla ma non ha la forza di impensierire il portiere avversario.

PARI ROSSONERO. Il Milan sfiora il pareggio al 13’ della ripresa con Suso, la cui conclusione è ribattuta in angolo da Pau Lopez. E’ il preludio al pareggio che segna lo spagnolo al 17’ su punizione (concessa per fallo di Lo Celso su Musacchio) con Bakayoko che non tocca in area, ma spiazza la difesa di casa con pallone che termina in rete. Gara ora apertissima con entrambe alla ricerca del secondo gol. Come accade al Betis al 21’con Canales che trova l’opposizione di Bakayoko prima della battuta. I rossoneri alzano il pressing col passare dei minuti, ma al 32’ rischiano il gol sull’errore in uscita in fase di disimpegno di Reina, che favorisce il recupero di Guardado, il quale effettua un tiro-cross che, per poco, non si insacca alle spalle del portiere spagnolo.

Cinque minuti dopo Musacchio è costretto ad uscire in barella: Gattuso inserisce Romagnoli. Al 41’ Reina si riscatta alla grande dopo l’uscita precedente che poteva costare molto cara, respingendo la sfera con i piedi sul diagonale col destro di Tello. Un minuto prima chance fortunatamente fallita in area rossonera da Firpo. Ben sei i minuti di recupero concessi dall’arbitro Pawson, molti dei quali per l’infortunio di Musacchio a lungo a terra prima di lasciare il campo in barella. Finisce 1-1. Milan in piena corsa per la qualificazione a due giornate dalla fine dalla fase a gironi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News