Resta in contatto

News

Posticipo. L’Atalanta vince 2-1 in rimonta in casa del Bologna e cala il tris

Terza vittoria consecutiva per i bergamaschi di Gasperini maturata nella ripresa con l’ingresso di Zapata dopo un primo tempo dominato dagli emiliani

Atalanta corsara in rimonta al Dall’Ara contro il Bologna, sconfitto 2-1 grazie ad un bel secondo tempo dopo una prima frazione da dimenticare. Decisivo l’ingresso di Zapata in avvio di ripresa. Terza vittoria di fila per i bergamaschi dopo quelle di Verona con il Chievo e una settimana fa contro il Parma,

BOLOGNA SUBITO IN RETE. Inizia nel migliore dei modi l’undici di Inzaghi, che sblocca già al 3’ la gara con Mabye in scivolata, dopo una bella azione di Santander. L’Atalanta cerca di riprendersi e al 16’ Gonzalez porta via palla in modo pulito a Barrow davanti alla porta dei felsinei. Occasione persa da parte degli orobici. Sono tuttavia i padroni di casa ad andare vicino al raddoppio con Santander al 19’, Berisha blocca in presa alta.

 

Insistono i rossoblù, che al 27’mancano di poco il 2-0  con Palacio bravo ad anticipare di testa  Mancini, ma non trova la porta per pochi centimetri. Atalanta poco reattiva in questo primo tempo, che si chiude dopo 1’ di recupero, come accade a Gosens (39)’ che manda alto il suo colpo di testa davanti a Skorupski, quasi spettatore non pagante nella prima frazione.

PAREGGIA MANCINI E LA RIBALZA ZAPATA. Al rientro in campo, viste le difficoltà nel creare occasioni da gol da parte della sua squadra, Gasperini inserisce Zapata al posto di Barrow. E proprio l’ex Sampdoria si fa vedere in modo pericoloso al minuto 8, mandando la sfera sopra la traversa. Fortuna e casualità nel pareggio dell’Atalanta, giunto al 12’, grazie a Mancini che profitta di un errore in respinta di Gonzalez e insacca col sinistro rasoterra. Mossa azzeccata da parte del tecnico dei bergamaschi l’’ingresso di Zapata. Che al 25’ ribalta la contesa del Dall’Ara profittando di un brutto Mbaye, grazie ad un potente piatto destro   che diventa imparabile per Skorupski.

Gara comunque in bilico. Il Bologna non molla dopo aver subito la rimonta e si riversa in area dei nerazzurri, sfiorando il 2-2 che (36’) non arriva solo per la strepitosa parata di Berisha che mura la battuta a botta sicura di Palacio. Filippo Inzaghi ci crede e dopo Orsolini, manda in campo anche Destro per cercare il pari negli ultimi 3’ di recupero, che lo stesso Orsolini sfiora con una strepitosa giocata in acrobazia. Vince l’Atalanta, 2-1 in rimonta ma il Bologna per impegno avrebbe meritato il pareggio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News