Resta in contatto

News

Le altre gare della sesta giornata: Juventus rullo compressore, riscatto Roma

La squadra di Allegri batte anche il Bologna e resta a punteggio pieno e mentre Di Francesco allontana lo spettro esonero vince anche il Napoli

La sesta giornata, apertasi ieri sera con il successo dell’Inter 2-1 sulla Fiorentina, è proseguita stasera con la vittoria esterna  della Lazio con lo stesso punteggio in casa dell’Udinese e il pareggio tra Cagliari e Sampdoria, in una gara con tante emozioni. Il programma si completerà domani con SpalSassuolo alle 19 e EmpoliMilan alle 21. Queste le sintesi delle gare di Torino, Genova, Roma Napoli e Bergamo.

JUVENTUS-BOLOGNA 2-0. Dopo Cristiano Ronaldo due settimane fa contro il Sassuolo, fa si sblocca anche Dybala. Suo infatti il gol al 12’ del momentaneo 1-0, con un destro che supera Skorupski bravo nel respingere la conclusione di Matuidi, il quale raddoppia 5’ dopo il suggerimento da parte di CR7.  Di fatto gara finita qui tra le due squadre.

GENOA-CHIEVO 2-0. Gli ospiti falliscono incredibilmente l’1-0 con Stepinski al 40’ e poi lo subiscono due minuti dopo da Piatek, a segno per la quinta volta consecutiva con un rasoterra che non lascia scampo a Sorrentino.  Al 9’ del secondo tempo arriva il 2-0 con Pandev, che  trova la leggera deviazione di Radovanovic.

NAPOLI-PARMA 3-0. La squadra di Ancelotti assedia l’area dei ducali fin dal fischio d’inizio del match e passano al 4’ con Insigne, grazie ad un destro vincente dopo un tocco di Iacoponi su tiro di Milik. Col passare dei minuti i partenopei legittimano il vantaggio e sfiorano più volte il raddoppio, in particolare con Zielinski al 21’, Mario Rui (33’) e Milik al 35’.

A inizio secondo tempo (2’) Milik porta i suoi sul 2-0, concludendo a rete il filtrante di Insigne che costringe alla resa l’ex Sepe tra i pali. Lo stesso polacco segna il tris al 39’ prima di lasciare il posto a Ounas. Napoli a -3 in attesa dello scontro diretto con la Juventus in programma sabato alle 18.

ROMA-FROSINONE 4-0. La rabbia dei giallorossi, conseguente all’inaspettata sconfitta di domenica a Bologna e le conseguenti polemiche, si riversa sui ciociari bravi a tenere in scacco la Juventus per 83’ nello scorso turno, e stasera incapaci di resistere per oltre 2’. Tanto infatti è bastato a Under battere Sportiello da circa 25 metri, al termine di una strepitosa azione personale. Al 28’ Pastore aggancia la sfera suggerita da Santon e batte il portiere avversario con un gol fotocopia come quello segnato contro l’Atalanta in avvio di stagione. Infine al 42’ l’esordiente Luca Pellegrini (19 anni) innesca Kolarov, che sigla il 4-0.

Al 35’, su imbeccata di Under, El Shaaraw non perdona Sportiello che deve raccogliere il pallone dal sacco per la terza volta in poco più di mezz’ora di partita all’Olimpico. Gara a senso unico con due legni colpiti dai giallorossi.

ATALANTA-TORINO 0-0.  Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia primo tempo a reti bianche tra i bergamaschi e i granata, nonostante l’intensità vista soprattutto dai ragazzi di Gasperini che fanno la gara, mancando il gol con Rigoni che sfiora il palo dopo 9’ di contesa. Al 5’ della ripresa Sirigu è graziato dal tiro troppo centrale di Zapata e il punteggio non si schioda. Al 37’ Toloi stacca di testa, ma manda a lato di pochissimo. Infine al 47’ Sirigu salva il Torino dalla sconfitta, opponendosi sul primo palo alla conclusione di Gomez con il mancino, dall’interno dell’area.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Il tutto parte da Giulini perché è lui che negli ultimi anni ha fatto il mercato e non il ds, dunque per me in primis al Cagliari manca il rispetto..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini comunque vada un tecnico giovane bravo e con tanta voglia di fare bene sia in A o B e col cuore ROSSOBLU"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News