Resta in contatto

News

Europa League. Il Milan ringrazia Higuain: con un suo gol batte il Dudelange

Gara più difficile del previsto per i rossoneri sul campo dei lussemburghesi che nonostante la netta inferiorità hanno giocato senza timori reverenziali

Il Milan passa in Lussemburgo sul Dudelange, grazie ad un gol nella ripresa di Higuain, ma la squadra di casa ha giocato alla pari, nonostante si tratti di una gruppo di dilettanti che non hanno mai mollato. I rossoneri fanno la partita fin dall’avvio, provando un affondo al 9’ con il portiere di casa Frising bravo ad anticipare Castillejo pronto a colpire a rete, in presa alta. Quattro minuti dopo Higuain, galvanizzato dal gol siglato in modo fortunoso a Cagliari,  calcia con l’esterno destro dal limite, palla a lato di pochissimo. Ancora Milan in avanti (14’) con un colpo di testa Castillejo che non si insacca solo per il salvataggio di El Hriti.

Che chance non concretizzata da Bakayoko al 22’, il quale in area si fa ribattere la sfera da un difensore lussemburghese sulla percussione centrale. Insiste alla ricerca del vantaggio l’undici di Gattuso, che si ripresenta al 26’ con il numero 14 servito da Higuain che suggerisce a Borini, che però spreca tutto. Il Dudelange si dimostra squadra modesta ma tutt’altro che sprovveduta, proponendosi davanti a Reina al 32’ con Turpel senza fortuna.  Poco dopo è Stolz (in netto fuorigioco non segnalato) a calciare sfiorando la siglatura.

Meglio i lussemburghesi nella parte finale della prima frazione, che ci provano con Malger, il quale però non trova nessun compagno alla deviazione al 38’ e sugli sviluppi di un angolo del Milan si salvano dal gol sul bel colpo di testa di Caldara al 39’.  Squadre al riposo a reti inviolate senza recupero. Nella ripresa serve altro per avere ragione del Dudelange.

HIGUAIN SI RIPETE DOPO CAGLIARI. Dagli spogliatoi esce una squadra rossonera più convinta, che sfiora il vantaggio al 5’ con Higuain, che trova però una grandissima parata di Frising, che nega un gol praticamente fatto.  E’ il preludio al gol che il Pipita sigla al 14’ sull’assist di Castillejo, che Prempeh devia e Frising non riesce a toccare per evitare la rete.  Sulla scivolata di Borini, servito da Jose’ Mauri, non arriva il 2-0 al 20’ Ora, col vantaggio, è un Milan più tranquillo, sicuro nelle giocate ma anche sfortunato nel colpire il palo proprio con Borini al minuto 23.

Al 38’ Frising dice ancora no a Higuian, chiudendo molto bene la porta, negando il secondo gol all’argentino. Brivido al 45’, quando i lussemburghesi sfiorano il pareggio con la battuta di sinistro da parte Couturier che non trova il guizzo giusto per battere Reina, che al 48’ agguanta la sfera calciata dal bulgaro Jordanov.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Larghissima maggioranza tra i lettori di CalcioCasteddu: Giulini dovrebbe passare la mano

Ultimo commento: "Dopo che hai voluto la serie B per forza per i tuoi interessi, ora facci un regalo vendi, possibilmente a uno che voglia veramente investire"

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Se gli viene data carta bianca può ricostruire una squadra degna della serie B, non mi sento di dargli troppe colpe per quanto successo quest'anno,..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News