Resta in contatto

News

Europa League: Atalanta travolgente a Sarajevo: 8-0 e qualificazione

Dopo il 2-2 dell’andata la squadra di Gasperini gioca sul velluto segnando quattro gol in 27’ e ipotecando il passaggio del turno in un match senza storia

L’Atalanta passeggia in casa del Sarajevo e centra la qualificazione al prossimo turno preliminare di Europa League, in programma il 9 e 16 agosto. Lo fa imponendosi senza alcuna difficoltà per 8-0 al cospetto di un’avversaria debole, che all’andata sorprese i nerazzurri pareggiando 2-2 al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Grande serata del gambiano Barrow entrato in campo nella ripresa e autore di una tripletta. I bergamaschi mettono subito il match dalla loro parte dopo appena 3’: a segnare è Palomino bravo a deviare in rete di testa la sfera. Nerazzurri subito in controllo della sfida e al raddoppio al 15’ con un grandissimo gol del Papu Gomez, il quale riceve palla ai venticinque metri e lascia partire un tiro di mezzo esterno che s’infila all’angolino nel palo lontano.  Al tre minuti e c’è il tris firmato Masiello. Ad innescare la rete Gomez che profitta di una difesa al bar per servire il pallone al compagno.

GARA GIA’ CHIUSA. Al 27’ arriva il poker atalantino, con la seconda rete del Papu, che calcia da fuori area (ancora con la palla che gira verso l’esterno) e sorprende Pavlovic, che era sulla traiettoria ma non riesce a ad evitare che il pallone entri all’incrocio.  Il primo tempo si chiude sul 5-0. Infatti al 39’ , sul corner di Gomez, Hametovic  devia la palla nella propria porta nel tentativo di anticipare Palomino.

6’ della ripresa: sesta rete nerazzurra Barrow che, profitta di un altro errore grave di Pavlovic in disimpegno, e l’attaccante nerazzurro mette dentro da pochi passi. Lo stesso Barrow fa 7-0 al 25’. Grande serata per il gambiano che segna l’8-0 al 31’ con la complicità di Mujakic, sulla spizzata all’indietro di Zapata. Turno superato con grande facilità. Dopo il 2-2 dell’andata non pareva così’.

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News