Resta in contatto

News

Muzzi: “A Cagliari sono cresciuto come atleta e uomo”

L’ex attaccante del Cagliari, oggi fidato collaboratore del tecnico Andrea Stramaccioni, ha detto la sua sul Mondiale in corso ripercorrendo gli highlights della carriera

BOMBER. Roberto Muzzi, classe 1971, è stato uno dei più temibili attaccanti italiani degli anni ’90. Cresciuto nella Roma e lanciato giovanissimo in prima squadra, ha poi trovato altrove la sua strada nel calcio italiano. Arriva a Cagliari durante il campionato 1994-95: infiammerà il pubblico rossoblù a suon di gol, con proverbiale grinta ed attaccamento ai colori. Con 58 reti è il quarto realizzatore nella storia del club, insieme a Mauro Esposito.

PUNTO DI VISTA. L’ex giocatore, vice di Andrea Stramaccioni nelle sue ultime avventure in panchina, è stato intervistato oggi da passionecalcio.it. Muzzi ha dato la sua opinione sui Mondiali in corso, senza nascondere la simpatia per l’Uruguay di Oscar Tabarez che lo allenò a Cagliari. Ripercorrendo brevemente la sua carriera, il romano ha riservato parole dolci per l’esperienza rossoblù: “A Cagliari è avvenuta la mia crescita sia dal punto di vista calcistico che umano”.

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News